A raccontare comincia tu, Raffaella Carrà e Maria De Filippi su Rai 3


Raffaella Carrà e Maria De Filippi nell’ultima puntata di A Raccontare Comincia Tu.


La ciliegina sulla torta: Raffaella Carrà che incontra Maria De Filippi nell’ultima nella quarta puntata del suo A Raccontare Comincia Tu – in onda questa sera, giovedì 25 aprile, dalle 21.20 su Rai 3 – è davvero la chicca in un programma che è stato finora tutto una delizia. A partire dal debutto tutto lazzi con Fiorello, passando per il viaggio nella storia d’Italia e del cinema internazionale sintetizzato nelle vite di Sofia Scicolone/Sophia Loren e Raffaella Pelloni/Carrà in quell’inconica chiacchierata sui bianchi divani di una trasparente villa svizzera tutta vetrate (livelli metaforici molto alti, va detto) e per la ‘carrambata’ regalata al pubblico nell’incontro sorprendente con il M° Riccardo Muti che si è mostrato in tv in tutte le sue sfaccettature, misconosciute ai telespettatori. All’appello ne mancano ancora due, ovvero Leonardo Bonucci e Paolo Sorrentino, giusto per gradire. Ma questa prima volta tra Raffaella e Maria sarebbe stata perfetta per chiudere questa (prima?) stagione: il senso di programmarla a mo’ di giro di boa in una serata di festa mi sfugge, tanto più che indiscutibilmente i nomi che seguiranno non hanno lo stesso ‘appeal’ di Maria la Sanguinaria per chi ama la televisione.

Ma torniamo al programma. A raccontare comincia tu è un regalo in questa stagione tv, vista la capacità di costruire un programma di racconto di oltre un’ora e mezza fatto solo di parole e immagini, ricordi personali e collettivi ed estratti di Teche, scelti con cura e montati con attenzione. Il tutto in una confezione di gran classe, dalla fotografia alla scelta del formato panoramico, passando per quelle cifre stilizzate che sono la firma di una tv che resiste ai talk volgari che invadono i palinsesti in tutte le fasce orarie, su tutte le principali reti tv. E sono anche il vezzo di chi nei programmi che ha fatto ci ha sempre messo tutta se stessa, nome compreso: un modo per ricordare al pubblico che sì la Rai, ma anche Raffa…

«Mi sono sempre chiesta come mai a lei la chiamano Maria e a me la Carrà»

Inizia così il racconto in onda questa sera, che vede la Carrà, col suo quadernetto blu da cartoleria sotto casa, raggiungere Maria nel suo studio romano prima di un pranzo vista Cupolone, che sarà pure tanto scenografico ma toglie un po’ di quell’intimità da divano che alla fine prende chi si ritrova faccia a faccia a ‘fare lo show’ (cit) [ma se ne riparla stasera, nel caso].

In attesa di vedere Queen Mary (La Sanguinaria) e la Regina dei due mondi Raffaella insieme in tv, ricordiamo che A raccontare comincia tu è ispirato a un format spagnolo, Mi Casa Es La Tuya, prodotto da Rai3 in collaborazione con Ballandi Arts: è un programma di Raffaella Carrà, Sergio Iapino, Mario Paloschi, scritto da Raffaella Carrà, Sergio Iapino, Giovanni Benincasa, Susanna Blättler, Dimitri Cocciuti, Salvo Guercio, Caterina Manganella, per la regia di Sergio Iapino, Luca Granato e la direzione artistica di Sergio Iapino. Perché i nomi sono importanti.

 



http://www.tvblog.it/rss2.xml