Andrea Delogu critica con le prime serate allungate fino a notte fonda


Stracult inizia a notte fonda. Andrea Delogu: “Colpa di tutti. Fino a che sarà più importante lo share e non il contenuto dei programmi, non lamentatevi se verranno tirati fino a dopo la mezzanotte”

Programma di nicchia sì, ma c’è un limite a tutto. Stracult comincia quando la mezzanotte è passata da più di venti minuti e Andrea Delogu non cela il suo disappunto. Quando in onda c’è ancora Popolo Sovrano, la conduttrice utilizza i social per esprimere la sua opinione sulla tendenza ormai diffusa di allungare fino all’estremo le prime serate televisive.

Fino a che sarà più importante lo share e non il contenuto dei programmi, non lamentatevi se verranno tirati fino a dopo la mezzanotte per una guerra al centesimo di percentuale”, scrive la Delogu. “E non stupitevi se le seconde serate da ‘ritrovo di genere’ si trasformeranno in attese alla mattina”.

L’orario di programmazione di Stracult ha subito lo slittamento in avanti di un’ora proprio per colpa del talk nato dalle ceneri di Nemo. Una dilatazione resa inevitabile dalla competizione diretta con Piazzapulita e (da questo giovedì) Dritto e rovescio.

La Delogu si rivolge pure agli analisti tv, troppo legati ai responsi dell’Auditel.

“Questo vale anche per i siti o giornali che titolano di numeri da flop o da successi senza anteporre un commento o una disamina alla riuscita del programma. Qui la colpa è di tutti. Di chi cerca disperato un punto e di chi con la pistola puntata controlla se quel punto ci sarà”.

 

Stracult, va ricordato, viene trasmesso in diretta. Un aspetto non secondario sotto il profilo dell’organizzazione e della gestione degli ospiti.





http://www.tvblog.it/rss2.xml