Atletica, Tortu: ”Mondiali? In finale e poi provarci”


MILANO – Scendere nuovamente sotto i 10″ nei 100 metri, migliorare il proprio personale sui 200 e stupire ai Mondiali di atletica, in programma a ottobre a Doha: sono gli obiettivi stagionali di Filippo Tortu che non nasconde ambizioni di conquistare una medaglia iridata: “I Mondiali sono l’appuntamento più importante, voglio arrivare in Qatar al massimo. Io gareggio sempre per dare tutto, spero che questo mio massimo possa bastare per vincere. L’obiettivo sarebbe quello di arrivare in finale al Mondiale, poi lì non si guarda in faccia nessuno e si prova ad arrivare primi al traguardo pur consapevoli del fatto che sarà molto difficile. Valgo una medaglia? Bella domanda”.

Tortu non fissa un tempo limite, ma spera di replicare i progressi registrati nel 2018. “Non saprei – spiega Tortu, a margine della presentazione di ‘Sport e legalità – la Scuola in cattedra’, il progetto promosso da Fiamme Gialle e Regione Lombardia – di quanto posso migliorare il mio limite, spero di tornare sotto i 10″ quest’anno, perché una conferma è sempre un ottimo risultato. Sarà bello e difficile tornare a correre i 200, l’obiettivo è quello di migliorarsi di molto”.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica