Basket, Cremona non si ferma: sbancata Sassari all’overtime


SASSARI – Festeggiata la storica vittoria della coppa Italia, Cremona riparte di slancio in campionato vincendo dopo un supplementare a Sassari (100-105) e blindando il terzo posto. La squadra di Sacchetti – accolto con un’ovazione dal suo ex pubblico – funziona a meraviglia, parte forte (due volte +10 sul 10-20 e 26-36), va sotto (67-58, 77-70) ma rimonta e nell’extratime scappa via in maniera definitiva prendendosi i due punti. Per la Vanoli solita scarica di triple (16/31) condita da ben 31 assist, Crawford mvp (28 punti e 12 rimbalzi) e altri cinque in doppia cifra (Aldridge 21, Ruzzier 15, Mathiang e Ricci 14, Diener 11 e 10 assist). Pozzecco va ko alla prima in campionato sulla panchina della Dinamo, non bastano  i 18 di Pierre, Smith e Thomas.

TANTE EMOZIONI – Parte forte Cremona che con la tripla di Crawford va avanti 10-20. Quindi un mini parziale per Sassari che torna a -5. Poi si realizza tanto e a fine primo quarto siamo sul 26-30. Cremona arriva a +8 con Ruzzier, poi cambia la partita: parziale di 15-0 che ribalta la gara da 29-38 a 44-38 e il primo tempo finisce 50-42. Nella ripresa Crawford spara il -5 e Cremona torna sotto con Diener. La Dinamo torna avanti con Pierre e Smith e colpisce ancora dall’arco con McGee per il +9, chiudendo poi avanti di 5. Con uno 0-8 la Vanoli torna avanti, ma i padroni di casa sembrano avere una marcia in più e Stefano Gentile ristabilisce un vantaggio di 7 lunghezze per 77-70. Nessuna delle due squadre molla: 83-79 al 38′. Jaime Smith spara la tripla del nuovo +7, 3/4 per lui oggi. 2/2 ai liberi per Mathiang. Crawford, poi il rimbalzo offensivo di Saunders e ancora la tripla di Aldridge: parziale cremonese che fa 86-87. Botta e risposta che porta al tempo supplementare sul 89-89. La Vanoli trova due triple di Aldridge e Ruzzier per presentarsi all’ultimo minuto avanti di due: 97-99. La media dei padroni di casa da tre è stata buona finora, ma Thomas non trova il bersaglio e il contropiede sull’asse Ruzzier-Aldridge è devastante. Il timeout di Esposito non porta benefici; il rimbalzo controllato da Cremona vale un’azione che allunga con il tiro da fuori di Crawford quando alla fine dell’incontro mancano pochi secondi. Altro attacco sardo senza esito, Aldiridge a rimbalzo ottiene i liberi 2/2, e tutto finisce.

BANCO DI SARDEGNA-VANOLI BASKET 100-105 dts
SASSARI
: Spissu 9, Smith 18, McGee 8, Carter 11, Devecchi ne, Magro ne, Pierre 18, Gentile 12, Thomas 18, Polonara, Diop 2, Cooley 4.
Allenatore: Esposito.
CREMONA: Saunders 2, Feraboli ne, Gazzotti, Diener 11, Ricci 14, Ruzzier 15, Mathiang 14, Crawford 28, Aldridge 21, Stojanovic.
Allenatore: Sacchetti
ARBITRI: Filippini-Vicino-Morelli.
NOTE: parziali 26-30, 50-42, 67-62, 89-89. Tiri liberi: Sassari 18/26, Cremona 19/27. Uscito per cinque falli: nessuno.