Basket, Fiba Europe Cup: vittorie di misura per Varese e Sassari


ROMA – Mercoledì di vittorie per le due italiane impegnate in Fiba Europe Cup, anche se il bilancio poteva essere decisamente migliore in vista delle sfide di ritorno degli ottavi di finale del torneo. Varese sbanca Pristina di misura (77-80 con la Z Mobile Prishtina), successo in volata anche per Sassari, corsara in Olanda contro lo ZZ Leiden (93-97).

VARESE SULL’OTTOVOLANTE – Partita dai mille volti per l’Openjobmetis di coach Caja, che nel primo quarto chiude avanti di 13 (12-25) pensando di poter archiviare agevolmente la pratica. I kosovari non mollano, Myles e Berisha iniziano a segnare senza sosta e la partita scappa di mano ai lombardi, che in attacco non riescono a spaventare gli avversari e si ritrovano sotto di 10 sul 64-54. Sono Archie e Tambone gli uomini decisivi per Varese nel quarto quarto: 22 punti a fine serata per l’ala, tre triple preziose per l’italiano. In una notte in cui manca clamorosamente all’appello Cain – solo 2 punti per il lungo – alla fine il +3 è un risultato prezioso, ma Caja e i suoi sanno che dovranno giocarsi tutto a Masnago.

SASSARI SPRECA – Un po’ di amaro in bocca anche per la Dinamo Sassari di coach Gianmarco Pozzecco, a tratti dominante in terra olandese contro lo ZZ Leiden. Il 93-97 ha quindi il sapore dell’occasione sprecata, visto che i sardi hanno saputo mantenere il distacco costantemente in doppia cifra, arrivando anche sul +15 nel terzo quarto. Impressionante la rimonta dei padroni di casa, che si sono però fermati sul -4 finale nonostante i 50 punti complessivi del duo Thompson-Watson. Per Sassari, doppia doppia di Jack Cooley (21 punti e 10 rimbalzi) e una grande prestazione di McGee (19 punti, 8 assist e 4 rimbalzi).