Calcio, Trofeo Beppe Viola: vincono tutte le favorite


ROMA – Giochi ancora aperti in tutti e quattro i gironi del Trofeo Beppe Viola, il più importante torneo Under 17 d’Italia. Dopo il diluvio della prima giornata che ha scombussolato alcuni pronostici, tutte le “grandi” del torneo vincono la seconda partita e si rimettono in corsa nei rispettivi gruppi per l’unico posto a disposizione nelle semifinali di domenica. Sarà decisiva la terza e ultima giornata di domani, sabato 9 marzo, per conoscere chi passerà alla fase successiva (dirette dalle 13:00 su Repubblica Tv Sport). Nel girone A l’Atalanta supera 3-1 i danesi del Brondby grazie a una splendida doppietta, nel secondo tempo, di Repa. Un successo che, sommato alla vittoria contro l’Arco nella prima giornata, permette ai nerazzurri di presentarsi allo scontro diretto contro il Torino, con due risultati su tre per passare il turno. Senza alternative alla vittoria i granata che hanno battuto 3-0 senza problemi i padroni di casa grazie alle reti di Filippone, Tordini e Favale. Situazione più intricata nel gruppo B dove l’Hellas Verona comanda a 4 punti, pari merito con il Milan, sconfitto ai rigori nell’esordio di giovedì. Entrambe non hanno sbagliato contro Lazio e Rappresentativa LND, segnando tre gol a testa, e sono chiaramente le favorite per il passaggio del turno. In caso di doppia vittoria nell’ultima giornata, sarebbe la squadra scaligera a volare in semifinale, grazie al vantaggio dello scontro diretto, ma un passo falso di entrambe rimetterebbe in gioco anche le inseguitrici. Uno scivolone improbabile vista la superiorità di Milan e Verona nelle gare di oggi ma il rischio più grande per le formazioni di Terni e Corrent sarebbe proprio quello di sottovalutare gli avversari.

Più semplice la situazione nel girone C, anche e soprattutto vista l’assenza dei ragazzi del Ghana, fuori dal torneo per un problema con i visti. A giocarsi il passaggio del turno sono SPAL e Parma dopo l’eliminazione a sorpresa del Napoli. Con gli azzurri a riposo, le squadre emiliane si fermano sull’1-1: vantaggio ferrarese firmato dalla meravigliosa punizione di Horvath che sbatte sulla traversa e supera la linea, pareggio gialloblu grazie al tap in di El Ghazzouli dopo una bella percussione di Ballabio, bravo a saltare due avversari prima di fornire l’assist al compagno. Nel secondo tempo la SPAL, all’esordio nel torneo, domina ma non passa e viene beffata ai calci di rigore dove Rinaldi, portiere del Parma, blocca i tiri di Laghi e Ellertsson prima del cucchiaio finale di Trezza. Due interventi che regalano un vantaggio importante alla squadra di Gabetta: battendo il Napoli nell’ultima giornata, saranno i suoi ragazzi ad andare in semifinale.

Una partita decisiva tanto quanto Roma – Chievo che determinerà la capolista del girone D. Dopo aver superato di misura il Partizan Belgrado all’esordio, i giallorossi dominano senza problemi la gara contro la Rappresentativa del Trentino. 3-1 il risultato finale di un match mai in discussione che la squadra di Piccaretta ha controllato dall’inizio alla fine grazie alla doppietta di Zalewski, punizione e sinistro da fuori, e al gol di Milanese dopo una mischia in area. Un punteggio rotondo, intaccato solo dal gol della bandiera degli avversari, segnato da Tognotti in pieno recupero. Considerata da tutti una delle grandi favorite per la vittoria finale, la Roma ora dovrà confermare i pronostici contro il Chievo, a punteggio pieno come i giallorossi grazie al successo 1-0 sul Partizan nella gara decisa dalla punizione di Bontempi. Sarà la partita più attesa ed equilibrata del torneo, tra le uniche due squadre, insieme all’Atalanta, che non hanno sbagliato un colpo.