Coppa del Re, Real-Barça per la finale. Solari: “Il massimo del calcio”. Valverde fa 100: “Che sia festa”


ROMA – Una semifinale dal sapore speciale. Dopo l’1-1 dell’andata al Camp Nou, Real Madrid e Barcellona si giocano l’accesso all’ultimo atto della Coppa del Re al Santiago Bernabeu. Nella prima sfida furono decisivi Vazquez e Malcom, ora si aspettano le “grandi firme” di due tra le formazioni più forti del mondo.

SOLARI: IL MASSIMO DEL CALCIO – Particolarmente combattivo Santiago Solari, che sa di giocarsi una bella fetta del suo futuro in questa seconda parte di stagione: “Sarà una partita bellissima, il massimo del calcio: la Spagna è il meglio nel panorama calcistico mondiale. La squadra sa di dover essere concentrata su certe partite, il nostro obiettivo è passare il turno e andare in finale. Entreremo in campo per dare battaglia, senza pensare a come fermare Messi ma per giocare la nostra partita. Dico ai tifosi di venire in massa, il nostro pubblico è un titolare in più. Dovremo ripetere il secondo tempo del Camp Nou, soprattutto la parte finale, sappiamo cosa fare e stiamo facendo bene in questo periodo”. Il caso Bale tiene banco ma Solari prova a dribblarlo: “I nostri pensieri sono rivolti solo sulla partita con il Barcellona e Gareth è concentrato sul Barça come tutti gli altri. Siamo campioni d’Europa da oltre mille giorni ed è una cosa a cui ora forse pensano in pochi, magari lo si farà tra 50 anni. Cosa ci siamo detti nello spogliatoio resta tra di noi, è un luogo blindato”. Sta emergendo la stella di Vinicius: “I suoi compagni lo hanno aiutato molto, ci sono veterani da mille battaglie che possono dargli consigli, si è guadagnato il loro rispetto grazie al suo talento e alla sua umiltà”.

VALVERDE FA 100: SPERO DI FAR FESTA – Non è da meno il tecnico del Barcellona, Ernesto Valverde: “Mi piacerebbe festeggiare le cento panchine da allenatore del Barça con la qualificazione. Sarà una partita importante, sarà difficile e partiamo da un risultato che non è quello che avremmo voluto, ma la qualificazione è aperta, tutta da decidere. Sappiamo che il Real è un grande rivale, dovremo cercare di colpirli e vincere: ci serve un gol, senza segnare non avremo la possibilità di passare ma non vogliamo stravolgere la nostra filosofia di gioco. Andremo in campo con la formazione migliore, siamo pronti, vogliamo passare”.