Coppie miste anche in chat: arrivano le emoji interraziali e no gender


E’ GRAZIE a Tinder se ora chiunque potrà inviare emoji di coppie miste in chat. L’approvazione del consorzio Unicode, responsabile della codifica delle immagini che vengono utilizzate nei messaggi su smartphone e tablet, riguarda le varie colorazioni della pelle – diventate 6 – nella raffigurazione del partner. Le variazioni sono ben 71 e includono anche le coppie omosessuali. Tra queste anche nuova emoji “gender-inclusive” (no gender) che andrà ad aggiungersi ad altre 230.

Dietro a questo successo la campagna lanciata lo scorso anno dall’app di dating che ha raccolto 52mila firme con la petizione sostenuta sui social dall’hashtag #RepresentLove.

“Non si tratta solo di emoji, gente, le coppie interrazziali hanno lottato nel corso della storia per essere accettate e rappresentate e queste emoji sono letteralmente e figurativamente simboli importanti”, si legge nel blog ufficiale di Tinder che annuncia il semaforo verde anche per l’emoji “gender-inclusive”. La novità verrà presa in carico da Apple, Google e Microsoft entro quest’anno.

Le variazioni di colore della pelle sono entrate a far parte delle emoji internazionali nel 2015, seguite da un aumento di quelle relative alla donna ei diversi colori di capelli (comprese le persone calve) nel 2017. Tra le ultime approvate dal consorzio Unicode per celebrare la diversità, un cane guida e le persone su sedie a rotelle.