Doping, blitz polizia a Mondiali di sci nordico di Seefeld: arrestati cinque atleti


SEEFELD – Sedici perquisizioni fra Seefeld e la Germania e 9 arresti, cinque dei quali a carico di atleti impegnati ai Mondiali di sci nordico in corso a Seefeld, in Austria. L’ombra del doping cala sulla rassegna iridata in quella che è l’operazione più importante di questo tipo dopo quella che sconvolse i Giochi di Torino nel 2006. Stamane ha avuto luogo una vasta operazione di polizia, denominata ‘Operation Bloodletting’, condotta dalle autorità austriache e tedesche, nell’ambito di un’inchiesta su un’organizzazione criminale che da anni praticherebbe il doping ematico.

I nomi degli atleti coinvolti, alcuni colti in flagranza di reato, non sono stati ancora resi noti, si sa solo che si tratta di due austriaci (la stampa locale cita però Dominik Baldauf e Max Hauke), due estoni e un kazako. Non ci sono azzurri coinvolti, come confermano fonti vicine alla Fisi. A Seefeld sono state arrestate altre due persone e altre due ancora sono finite in manette a Erfurt, in Germania: una di queste sarebbe Mark Schmidt, ex medico della Gerolsteiner e coinvolto qualche anno fa in un caso di doping ematico.

L’operazione è legata all’inchiesta nata dal documentario dell’emittente “ARD” sull’ex fondista Johannes Dürr, condannato condannato per uso di Epo ai Giochi olimpici invernali di Sochi e autore di un libro in cui si parla delle trasfusioni di sangue illegali avvenute in Germania.