Dritto e Rovescio, la ‘scomparsa’ dell’intervento di Giovanni Vernia


Il comico genovese scompare misteriosamente dal programma dopo essere stato annunciato il suo approdo

Era tutto pronto per il debutto di Giovanni Vernia nella terza puntata di Dritto e Rovescio su Retequattro. La sua presenza avrebbe dovuto cancellare l’esperimento non andato a buon fine con Giorgio Montanini, vittima di un silenzioso pubblico che ha ‘accolto’ con freddezza il suo celebre monologo sul tema della prostituzione nella prima puntata.

Il comico e attore genovese che nel comunicato stampa di presentazione della puntata viene annunciato come colui che “si aggiunge alla squadra di Dritto e rovescio per il commento ironico sull’attualità” in realtà è letteralmente scomparso dalla scaletta della trasmissione che così ha rimosso (per questa settimana) l’intervento comico/satirico sull’attualità.

Nessuna menzione, tanto meno nessuna spiegazione sulla mancata presenza di Vernia e il comico non ha annunciato nulla tramite i suoi canali social. Paolo Del Debbio dritto per dritto ha proseguito con i temi caldi della puntata, le interviste (al vicepremier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio e il vicepremier e al ministro dell’Interno Matteo Salvini) e gli accesi dibattiti in studio che hanno dato filo da torcere al conduttore che chiosa: “è stata una serata calda, del resto sono abituato così“.

Il debutto di Giovanni Vernia, salvo clamorosi sviluppi potrebbe essere solo rimandato.



http://www.tvblog.it/rss2.xml