E’ morta Grumpy, la gatta star del web


Aveva solo sette anni la star del web. Già tantini per un gatto anche se non troppi. Grumpy è morta “tra le braccia della sua mamma Tabatha, dopo aver fatto sorridere miloni di persone in tutto il mondo anche quando c’erano tempi duri”.

Questo l’annuncio dei suoi compagni di vita umani che avevano costruito un vero impero social intorno alla loro gattina meticcia. Il suo vero nome era Tardar Sauce, ed era salita agli onori della cronaca quando le sue foto erano state postate sul profilo dei padroni nel 2012. Muso imbronciato e scontroso che le era valso il soprannome di “Grumpy” si era guadagnata la simpatia di più di 2 milioni di  follower su Instagram e più di uno su Twitter e 8,5 milioni di fan su Facebook.

Ovviamente aveva un sito web personale dove si dice che soffriva di una forma di nanismo che le dava quell’espressione imbronciata. La proprietaria Tabatha Bundesen avava fondato la Grumpy Cat Limited, e la gatta aveva fatto molte comparsate in televisione e aveva lavorato per spot commerciali. A ucciderla, le complicanze di un’infezione urinaria. Star del calibro di Stan Lee e Jennifer Lopez si sono fatte fotografare insieme a lei.

 


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica