È successo in TV – 14 maggio 1983


Oggi nel passato: per la serie dei grandi varietà Rai, uno spettacolo targato Rai 1 con Pippo Baudo

Oggi torniamo ad occuparci di grandi varietà, siamo nella metà del 1983 quando su Rai 1 uno dei pionieri dello show made in italy: Pippo Baudo, prossimo ai festeggiamenti che Rai 1 sta organizzando per il mese di giugno. Per lui arriva la conduzione di Serata d’onore, iniziato negli anni ’80 e terminato con un’ultima edizione ndel 2008.

Le prime due edizioni (1983 e 1986) vennero trasmesse da Rai 1 da Montecatini Terme come varietà benefico condotto da Pippo Baudo, dove ogni puntata era dedicata a un tema (sport, musica, danza, circo…) con ospiti di rilievo anche internazionale mentre nel 1986, per la seconda edizione condotta sempre con Baudo arriva anche la presenza di Heather Parisi come soubrette e protagonista della sigla iniziale, Teleblu.

Il 7 aprile 1989 Serata d’onore (nel frattempo trasferita su Rai 2) segna il rientro in Rai di Baudo dopo la poco esaltante esperienza alla Fininvest. Da questa edizione lo show inaugura una nuova formula che ripercorre ogni settimana la carriera di due ospiti famosi. Restando su questa ricetta lo show venne riproposto per ulteriori due edizioni, la quarta nel 1991 e la quinta 1992, la prima affidata a Jerry Calà, accompagnato dalle allora primedonne Elisabetta Gardini (già impegnata in Piacere Rai 1) e Clarissa Burt (all’apice della sua carriera) mentre la seconda a Marisa Laurito per la regia di Gino Landi.

Prima di rivedere Serata d’onore debbono passare addirittura 16 anni, il programma viene riproposto infatti nel 2008 su Rai 1 cercando di riportare le qualità classiche del varietà del sabato sera ma anche per provare a contrastare gli alti ascolti di C’è posta per te, ormai irrefrenabilmente in vetta al podio dei programmi più visti il sabato sera.

Il programma venne riacceso con una leggera rivisitazione nel suo insieme (soprattutto in tempi di talent show). Ogni settimana viene affrontato un tema che coinvolge anche giovani talenti in vari campi, oltre agli ospiti d’onore, ai siparietti, monologhi, balli e musiche. Il programma durò cinque serate dedicate, rispettivamente, alla moda, al cinema, al teatro, all’opera e agli eventi di quell’anno.

Nonostante il tentativo di riportare un varietà su Rai 1, dopo 5 puntate Serata d’Onore non riuscì nell’intento di smuovere la situazione.



http://www.tvblog.it/rss2.xml