È successo in TV – 15 aprile 2010: la scomparsa di Raimondo Vianello


Oggi nel passato: l’annuncio della morte dell’attore in diretta a Mattino cinque


Nove anni, nove lunghi anni da una data che ci ricorda un giorno triste per la televisione, ma più in generale per il mondo dello spettacolo in italia. Il 15 aprile 2010 all’età di 87 anni si spegneva Raimondo Vianello. Eclettico attore, caparbio intrattenitore, volto generoso del piccolo schermo che coniugava sarcasmo e ironia con semplice professionalità.

Una carriera dal bottino importante tra cinema, sit-com televisive, varietà. I suoi primi passi nella carriera artistica avvengono dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale con il teatro di rivista, un trampolino di lancio di rilievo per approdare al cinema durante gli anni ’50. Qui conosce altri Artisti con la A maiuscola, recita con Totò, Ugo Tognazzi, Walter Chiari, Mimmo Carotenuto, Aldo Fabrizi.

Approda in tv dal suo primo anno di trasmissioni in Italia (1954), lo vedremo in spettacoli come Un, due, tre; Canzonissima; Tante scuse; Noi…no; Il tappabuchi oltre ad avere anche un’edizione del Festival di Sanremo nell’albo d’oro (l’edizione 1998). Nel 1982 passa a Fininvest (poi diventata Mediaset), la casa che lo ha accolto dal 1982 in poi con Attenti a noi due; Zig Zag; SandraRaimondo show; Pressing; Casa Vianello e altri progetti che lo hanno riguardato.

Parallelamente agli impegni lavorativi, nel 1962 sposa Sandra Mondaini (incontrata nel 1959 durante uno spettacolo) con la quale stringerà anche un sodalizio artistico che durerà per quasi 50 anni. Dopo il suo ritiro dalle scene si è detto, con la solita ironia, disposto a partecipare a trasmissioni televisive in veste di “ospite dormiente“. La tv non ha mai smesso di omaggiarlo né prima, né dopo la sua morte avvenuta a causa di un blocco renale. La camera ardente viene allestita presso lo studio 4 di Mediaset a Cologno Monzese, dove per tanti anni Sandra e Raimondo avevano registrato i tanti episodi di Casa Vianello.

L’annuncio della scomparsa venne dato da una commossa Federica Panicucci durante una puntata di Mattino Cinque che cambiò la sua scaletta per dedicarsi alla triste notizia.



http://www.tvblog.it/rss2.xml