È successo in TV – 2 marzo 2017: chiude ufficialmente il salone de Il bello delle donne


Oggi nel passato: l’ultima puntata di un reboot che (“…alcuni anni dopo”) non ha reso giustizia alla storica serie Mediaset. Ecco perché

A 16 anni dalla messa in onda della prima stagione (la sua prima puntata è del 7 marzo 2001), Canale 5 aveva provato a riproporre un grande cult della fiction Mediaset rivisitato in chiave moderna, Il bello delle donne. Rinfrescato e con un taglio a tratti trash la fiction si ripresenta con uno spin-off (…alcuni anni dopo).

Dopo la conclusione della terza edizione (2003), Mediaset, visto l’enorme successo riscosso, a inizio 2014 rinnovò l’impegno a girare una quarta stagione. Come al solito, al centro delle vicende: le donne. Tante storie che si intrecciano e ruotano attorno al grande salone e che affronteranno temi delicati e attuali, con un tocco sempre ironico, leggero, ma senza lasciar passare messaggi sbagliati.

Accanto a Luca Manfridi (interpretato da Massimo Bellinzoni), titolare del salone e grande amico delle sue clienti – che non vanno da lui solo per farsi belle, ma anche per raccontarsi e confidarsi – ci sono volti già noti, graditissimi ritorni come quello di Giuliana De Sio nel ruolo di Annalisa Bottelli e new entry, come Claudia Cardinale, nei panni di Laura; Manuela Arcuri in quelli di Jessica Lolli; Anna Galiena che interpreta Germana Gregoretti e ancora Alessandra Martines, Lina Sastri e addirittura l’ex velina Federica Nargi che (da ex velina) ha provato a muovere i passi anche in nuovi ambienti.

La serie è stata dedicata all’attrice Virna Lisi, scomparsa nel 2014, poco prima dell’inizio delle riprese.

Gli ascolti sono stati tutt’altro che esaltanti e Teodosio Losito (sceneggiatore della fiction) si assunse le responsabilità per i motivi che portarono ad un flop (quasi annunciato). Ecco le parole rilasciate due anni fa a Panorama.it

Abbiamo dovuto fare i macellai, ribaltando tutto all’ultimo secondo. Ce lo hanno chiesto e ci siamo adeguati (…) abbiamo buttato un sacco di materiale, c’era una seconda linea narrativa in ogni episodio che è completamente saltata. E così sono diventati dei b-tv movie. Mi prendo la colpa, sparano continuamente a me. Quello che si è visto è ciò che si poteva fare al meglio.

Così deciso, il 2 marzo 2017 con l’ultima puntata si chiuse anche il cerchio e la serranda del salone più glamour della tv venne definitivamente abbassata (con tanto di chiave buttata via).





http://www.tvblog.it/rss2.xml