È successo in TV – 3 aprile 2004: Stasera pago io…Revolution


Oggi nel passato: 15 anni fa la prima puntata dell’ultima edizione del varietà-saga (Rai) made in Fiorello

E’ la prima volta nella nostra rubrica in cui per due giorni di seguito parliamo di un programma in cui il mattatore è lo stesso (ma non ci facciamo l’abitudine). Ieri abbiamo citato il suo show all’esordio di Sky Uno, oggi un altro suo spettacolo ma se ti chiami Rosario Fiorello non puoi di certo passare inosservato davanti ad un altro gioiello del piccolo schermo com’è stato Stasera pago io.

Nasce nel 2001 sulla prima rete con l’approdo dello showman in Rai dopo gli ultimi anni piuttosto deludenti a Mediaset. L’intenzione è quella di regalare al pubblico la leggerezza che i vecchi sani varietà possono dare. Ci riesce, il pubblico e la critica rispondono positivamente e il programma diventa un successo.

Viene replicato nel 2002 con il titolo Stasera pago io… in euro per 6 puntate riscuotendo ancora un grande successo mentre nel 2004, esattamente il 3 aprile, parte la terza e ultima edizione della ‘saga’ Stasera pago io…Revolution  per otto puntate che si svolgono da uno dei templi del varietà Rai, in diretta dal Teatro delle Vittorie di Roma. La direzione dell’orchestra viene affidata al maestro Enrico Cremonesi e nel corso di ogni serata viene eseguita una coreografia dal corpo di ballo Momix Pendleton.

Intervengono ospiti del calibro di Eros Ramazzotti, Monica Bellucci, Sergio Rubini, Margherita Buy, Anastacia, Sylvester Stallone, Giorgia, John Travolta e tanti altri. Non si scordano le imitazioni del mattatore, fra i momenti più attesi di ogni puntata, in particolare quelle del Gobbo di Notre Dame e di Giovanni Mucciaccia (ai tempi diventato celebre per la sua conduzione di Art Attack).

Stasera pago io…Revolution segna l’affermazione di Fiorello come uno degli artisti più eclettici dello spettacolo televisivo in Italia con risultati d’ascolto ottimi che raggiungono persino i 9 milioni di telespettatori.



http://www.tvblog.it/rss2.xml