Eintracht-Inter 0-0: Brozovic sbaglia un rigore, tutto rimandato al Meazza



FRANCOFORTE – Prezioso 0-0 per l’Inter a Francoforte contro l’Eintracht nell’andata degli ottavi di finale di Europa League. Dopo un primo tempo ben giocato dai nerazzurri e con Trapp che para un rigore a Brozovic, nella ripresa i tedeschi salgono decisamente di tono e insidiano la porta di Handanovic che si fa trovare sempre pronto. Decisiva la sua parata nel finale su Jovic.

TRAPP IPNOTIZZA BROZOVIC –  Hutter schiera i suoi col 3-4-1-2 con Jovic e Haller in attacco e Gacinovic a supporto. Gelson Fernandes e Rode in mezzo al campo con Kostic e Da Costa esterni. Spalletti risponde col 4-3-3 con Politano, Lautaro Martinez e Perisic in attacco e Borja Valero, Vecino e Brozovic in mezzo al campo con D’Ambrosio e Asamoah esterni e Srkiniar e De Vrij al centro della difesa. Comincia meglio l’Inter che fa partite ogni azione da dietro per poi affondare. La prima chance ce l’ha de Vrij che di testa non trova la porta. Poco dopo rispondono i padroni di casa col talento Jovic ma il suo tiro da lontano termina out. Al minuto 21 episodio che potrebbe cambiare il match: Martinez va giù in area dopo un contatto con Gelson Fernandes, tanti dubbi ma non per Collum che decreta il rigore. Batte Brozovic ma Trapp è bravissimo e in tuffo tiene i suoi in partita. Si batte il corner e ancora una volta il portiere salva su un colpo di tacco di Skriniar. Nel finale del tempo migliora l’Eintracht mentre l’Inter arretra senza mai comunque rischiare veramente.

ESPULSO IL TECNICO HUTTER – Nel secondo tempo l’Eintracht alza i ritmi e assedia l’area nerazzurra con l’Inter incapace di ripartire e di farsi vedere ancora dalle parti di Trapp. Dopo una manciata di minuti bel colpo di testa di Hinteregger che Handanovic blocca. Haller al 51′ segna ma c’è netto offside e poco dopo l’attaccante va giù in area a contatto con D’Ambrosio ma per Collum è tutto regolare. Forti le proteste dei tedeschi con Hasebe ammonito e il tecnico Hutter addirittura espulso.

HANDANOVIC SALVA SU JOVIC – Al minuto 55 cross di Ndicka e colpo di testa di Jovic, ma Handanovic c’è. Il portiere ospite poco dopo allontana coi pugni un pericoloso tiro-cross di Kostic. Spalletti sostituisce l’infortunato Perisic con Candreva, mentre i padroni di casa insistono col loro forcing e al 61′ Da Costa colpisce di testa ma Handanovic ancora una volta non ha problemi. Molto pericoloso invece Hinteregger al 70′ con un colpo di testa da ottima posizione che però termina sul fondo. Lo stesso difensore poco dopo calcia da lontano e il solito Handanovic para. La migliore parata del capitano dell’Inter nel finale quando Jovic esplode un preciso diagonale di destro, ma il portiere in tuffo devia. Finale molto sofferto per i milanesi che comunque tengono botta rimandando ogni discorso qualificazione al match di ritorno.

Eintracht Francoforte-Inter 0-0
Eintracht Francoforte (3-4-1-2): Trapp, Hinteregger, Hasebe, N’Dicka, Da Costa, Rode (32′ st Willems), Fernandes, Kostic, Gacinovic, Haller (35′ st Paciencia), Jovic (1 Ronnow, 3 Falette, 23 Russ, 6 De Guzman, 21 Stendera). All.: Hutter
Inter (4-3-3): Handanovic, D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah, Vecino, Brozovic, Borja Valero (35′ st Cedric), Politano, Perisic (13′ st Candreva), Lautaro Martinez (27 Padelli, 13 Ranocchia, 23 Miranda, 60 Schirò, 68 Merola). All.: Spalletti
Arbitro: Collum (Scozia)
Ammoniti: Kostic, Asamoah, Lautaro Martinez, Fernandes per gioco falloso, Hasebe, Candreva per comportamento non regolamentare
Espulso: Hutter per proteste
Angoli: 4-2 per Eintracht Francoforte
Recupero: 1′ e 3′,