Facebook: quintuplica l’investimento su binario in Italia. Sandberg, affrontiamo sfide di tutto il web


ROMA – Facebook punta su binario F, il più grande investimento in Italia e lo fa aumentando di cinque volte gli spazi. Binario F è il centro dedicato alla formazione e allo sviluppo delle competenze digitali di persone, imprese, associazioni e istituzioni, ospitato nell’hub di lventure group e Luiss Enlabs alla stazione Termini di Roma. Da oggi binario F occupa 900 metri quadrati e ha a disposizione nuove aree training per raggiungere l’obiettivo di trasferire competenze digitali ad almeno 97.000 persone in Italia entro la fine del 2019. Alla presentazione di oggi ha partecipato Sheryl Sandberg, chief operating officer di Facebook, che ha lanciato il primo community day italiano, dedicato agli amministratori di oltre 30 community su Facebook, che si tiene sempre oggi a binario F.

Sheryl Sandberg, nel suo discorso, ha anche evidenziato come l’Italia sia uno tra i paesi con la più alta percentuale di iscritti ai gruppi Facebook: quasi la metà degli italiani, 27 milioni, infatti, fa parte di una community. Ha poi sottolineato l’importanza della piattaforma per i business, di qualsiasi dimensione. “Facebook affronta le sfide che affronta tutto internet, e non è semplice, dobbiamo stare vigili e collaborare con i governi per nuove regole e per la privacy. Siamo determinati ad essere parte della soluzione”, ha detto Sandberg.

“Sappiamo di dover risolvere problemi come l’hate speech e la disinformazione soprattutto nelle elezioni politiche, ma ci siamo impegnati con i fact checkers, nel controllo degli annunci pubblicitari elettorali e questo lavoro ha avuto un impatto – ha aggiunto Sandberg – . Dal 2016 le interazioni con le notizie false sono dimezzate e il 65% del linguaggio d’odio è stato rimosso rispetto al 24% di due anni fa. Abbiamo ancora del lavoro da fare, lanceremo nuovi strumenti”.

Nel nostro paese tre Pmi su quattro utilizzano Facebook per la propria attività e quasi la metà afferma di aver assunto nuovi dipendenti grazie alla crescita ottenuta usando questo social network.  Luca Colombo, country director di Facebook Italia, ha dichiarato che “le competenze digitali sono un requisito imprescindibile per la crescita economica del paese e sono le imprese stesse a sostenerlo. Secondo una recente ricerca di morning consult, infatti, l’87% delle pmi in Italia afferma che le competenze digitali di un individuo sono più importanti del percorso scolastico in fase di assunzione di nuovi dipendentì. E ha ricordato che l’ampliamento di binario f “darà una spinta ulteriore al nostro obiettivo di formare circa 100mila persone entro la fine dell’anno.’
 


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica