FeSt 2019, annunciata la seconda edizione


Nuova location e nuova collocazione per la seconda edizione del FeST. Il Festival delle Serie Tv, che ha debuttato l’anno scorso, torna con una nuova edizione, che metterà sempre al centro il mondo delle serie tv sotto i suoi molteplici aspetti, analizzando racconti, formati e personaggi con l’aiuto di esperti del settore, registi, pubblico ed interpreti.

Le serie tv ed i player televisivi protagonisti di questa seconda edizione saranno annunciati prossimamente, ma l’organizzazione (che vede a capo di direttori artistici Marina Pierri e Giorgio Viaro) hanno già comunicato le prime due novità del FeST.

Una riguarda le date di svolgimento: la seconda edizione si terrà dal 20 al 22 settembre 2019 (in concomitanza con la Milano Fashion Week), un mese prima rispetto all’edizione dell’anno scorso. L’altra novità, invece, riguarda la location: dopo essere stato ospitato dalla Santeria Social Club, il FeST approda alla Triennale di Milano, nel cuore della città.

Scopo di questa seconda edizione e del FeST stesso quella di “raccontare lo stato dell’arte della narrativa televisiva contemporanea, con sguardo particolarmente attento alle innovazioni nel linguaggio delle storie per il piccolo schermo”.

Realizzato da BDC e Dude, il FeST cercherà così di riprendere le fila del discorso dalla prima edizione, facendo dell’analisi del racconto seriale un’occasione di incontro tra appassionati ed addetti ai lavori, proponendo anche visioni delle serie tv del momento (e, perché no, anche qualche anteprima).

“La narrativa televisiva all’epoca dei servizi di streaming si presta a un grande numero di riflessioni che coinvolgono non solo lo storytelling ma l’innovazione, la tecnologia e l’arte stessa”, hanno detto Pierri e Viaro commentando il lancio della seconda edizione. “Siamo entusiasti all’idea di condividere con il pubblico, in un’edizione nel cuore non solo della città ma della Milan Fashion Week, e in uno dei templi della cultura internazionale, il racconto di una realtà fondamentale per il nostro presente e futuro assieme ai suoi protagonisti”.



http://www.tvblog.it/rss2.xml