Foldgate, Samsung rinvia le presentazioni del Galaxy pieghevole


Battuta d’arresto per il Galaxy Fold, lo smartphone pieghevole di Samsung presentato in pompa magna la settimana scorsa: il produttore sudcoreano ha deciso di rinviare gli eventi dei prossimi giorni a Hong Kong e Shanghai. Sebbene i rappresentanti dell’azienda non abbiano fornito ulteriori dettagli sulle cause dello stop, si tratta di un passo forse obbligato dopo il cosiddetto #foldgate, ovvero la distribuzione di esemplari difettosi ai giornalisti che erano stati selezionati per recensire il rivoluzionario dispositivo.

Almeno tre reporter di importanti testate internazionali avevano riportato l’apparire di gravi malfunzionamenti dell’atteso monitor pieghevole dello smartphone da 1.980 dollari. Un nuovo incubo per Samsung che tre anni fa aveva dovuto ritirare dai negozi il “phablet” Galaxy Note 7 per un difetto di fabbricazione che ne causava, in alcuni casi, il surriscaldamento e la combustione. Un vero salasso per la multinazionale sudcoreana che opera in un segmento estremamente competitivo, con concorrenti del calibro di Apple e Huawei. In particolare, i cinesi sarebbero sul punto di lanciare un loro smartphone pieghevole, il Mate X.

Samsung ha dichiarato che l’azienda sta attentamente esaminando l’accaduto ma non ha voluto precisare se ci saranno ritardi nel lancio del Galaxy Fold, previsto negli Stati Uniti per il 26 aprile e a maggio in Europa.

in riproduzione….


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica