Foto I luoghi mistici più suggestivi d’Europa – 1 di 21



Nel corso delle epoche i popoli hanno viaggiato a lungo pur di poter raggiungere i luoghi più remoti in cerca di sollievo e ispirazione. Nel Neolitico sono stati eretti grandi monumenti in pietra, spostando dei monoliti dal peso di diverse tonnellate, per svolgere celebrazioni e rituali. Verso il VI secolo gruppi di monaci asceti scelse di ritirarsi dalla società andando a vivere su rocce a strapiombo sul mare. Nel corso dei secoli successivi altri gruppi religiosi desiderosi di avvicinarsi al cielo hanno fondato monasteri appollaiati sulle vette più impervie.  

Oggi i viaggiatori di tutte le fedi ripercorrono questi sentieri verso luoghi mistici che permettono di tornare indietro nel tempo ed esplorare i misteri delle civiltà del passato.

Gli escursionisti amano raggiungere roccaforti come Château de Puilaurens, in Francia, o compiere pellegrinaggi nei monasteri per apprendere dai monaci l’arte del raccoglimento.

Migliaia di persone provenienti da tutto il mondo seguono le orme lasciate dai nostri antenati del Neolitico verso Stonehenge e Avebury per ammirare il sorgere del Sole nel giorno del solstizio.

Queste destinazioni storiche e luoghi spirituali continuano a catturare la nostra immaginazione, ribadendo il loro essere senza tempo. Qui di seguito alcuni delle mete più suggestive, e visitate, in Europa, partendo dall’Italia, e più precisamente dal Piemonte:

Abbazia di San Michele della Chiusa
Questa antica abbazia costruita nel X secolo in cima al monte Pirchiriano offre un panorama straordinario su Torino e la Val di Susa. Questo ritiro monastico ha largamente ispirato il romanzo storico di Umberto Eco “Il nome della rosa”.

Cliccate sulle immagini per scorrere la fotogalleria