Freccero e l’Autunno 2019 di Rai 2: intervista Blogo


Non siamo alla fine di una stagione tv, ma solo alla rincorsa verso quello che verrà: il direttore Freccero è chiaro sul disegno della sua Rai 2.

Un’estate piena di appuntamenti inediti, da Morgan che racconta Bowie all’omaggio a Woodstock, da 5 serate con Ubaldo Pantani a due puntate dedicate ai tormentoni, prima di arrivare all’Autunno, per il quale si annuncia già un dating quotidiano con Stefano De Martino in onda alle 14.00 dal via il prossimo 16 settembre: il direttore Carlo Freccero ha appena iniziato a disegnare la sua Rai 2 e non ha intenzione di perdere neanche un istante per definire e consolidare il suo progetto televisivo.

Per Freccero, infatti, non è tempo di bilanci, ma di rincorse:

“Non siamo alla fine di una stagione. Per me quanto fatto finora è soltanto una rincorsa verso quello che verrà con l’Autunno. Siamo solo al prologo di quello che vedremo a settembre/ottobre e spero di presentare un palinsesto veramente straordinario”

dice il direttore, approfittando della conferenza stampa finale di Made in Sud per raccontare qualcosa della prossima programmazione della rete. Il dato più interessante è l’inserimento in palinsesto di un nuovo daytime pomeridiano, un dating show in onda dal 16 settembre alle 14.00 con la conduzione di Stefano De Martino: subito una conferma, quindi, per il neo-conduttore, forte del positivo esordio nel cabaret partenopeo. La scelta di un dating show si spiega anche con l’obiettivo di ingolosire il pubblico più giovane; la scelta di collocazione porterà, immaginiamo, allo slittamento di Detto Fatto (che proprio oggi ha salutato il suo pubblico).

Tra le tante voci che si susseguono in questa delicata fase di costruzione dei palinsesti, c’è anche quella – alimentata certo dalla propaganda salviniana – di uno spostamento di Fazio da Rai 1. Sarà Rai 2 ad accoglierlo?

“Questa è l’unica domanda a cui non posso rispondere perché non dipende da me – ci dice con grande disponibilità il Direttore – Ne sarei ben contento, ma non dipende da me. Noi ci concentriamo su questa rincorsa verso il nuovo iniziata con Made in Sud, The Voice of Italy e prossimamente con Realiti. Finora abbiamo avuto grandi soddisfazioni: il prossimo ottobre si preannuncia veramente formidabile”.

Tra gli ospiti dell’ultima puntata di Made in Sud ci sarà anche il vincitore de L’Isola dei Famosi, Marco Maddaloni. Questa continua presenza di ospiti e personaggi dall’Isola (si pensi ai parterre di Fazio o ai vari spazi ancora dedicati al caso Fogli sulle reti Rai) ha fatto nascere un sospetto: che sia il prologo di un ritorno dell’Isola in Rai e in particolare su Rai 2? Freccero smentisce: c’è altra carne al fuoco.

E la carne non manca neanche in estate, anzi: quel che entusiasma Freccero è che l’estate di Rai 2 sarà piena di programmi inediti, in barba alla consuetudine della replica a oltranza. Non si tratta (tanto) di pilot da testare, ma di contenuti in prima visione, pensati e voluti per offrire cose nuove anche in mesi televisivamente ‘morti’. Una ‘destagionalizzazione’ dei palinsesti, per usare una terminologia tipica dell’economia turistica, che vedrà, come accennato, uno speciale di Morgan su David Bowie, un programma su Woodstock a 50 anni dall’evento che cambiò la musica, oltre a due serate dedicate ai tormentoni musicali (Un’estate fa, i cui dettagli sono stati anticipati da Hit), cinque puntate con Ubaldo Pantani (dovrebbe trattarsi di Io e Lui) e sarà programmato un titolo con Ale e Franz prodotto già lo scorso anno (‘a occhio’ Improvviserai). Questi ultimi due titoli erano già stati indicati da Hit nel menu dì questo 2019 e che quindi vengono confermati.

Siamo solo all’inizio, quindi: il sipario sulla Rai 2 di Freccero si è appena aperto.

 



http://www.tvblog.it/rss2.xml