Frosinone-Torino 1-2, Belotti rimonta i ciociari


FROSINONE – Un brutto primo tempo, in cui subisce il gol della bandiera ciociara Paganini che impone lo stop all’imbattibilità di Sirigu che si ferma a 599 minuti; una ripresa all’arma bianca in cui mette in mostra un capitano tornato ad essere bomber implacabile. Il Toro mette la freccia, vince anche a Frosinone, inguaia i padroni di casa che vedono allontanarsi la zona salvezza, e sente un profumo sempre più intenso di Europa.

Il primo tempo è tutto dei padroni di casa. Si parte al 7′ con l’occasionissima di Gori favorita dal doppio errore di Moretti prima e di Izzo poi; il centrocampista ciociaro si fa prendere dalla frenesia e calcia male favorendo la respinta di Sirigu. Il portiere granata si ripete poi a metà tempo sul destro da fuori di Paganini, mentre al 31′ Belotti devia la punizione di Ciano e la palla sfiora il palo. Un minuto dopo l’altro, il Frosinone aumenta la pressione e il vantaggio è il giusto frutto del gioco: al 42′ Paganini colpisce di testa in maniera imparabile lo splendido corner di Ciano. La reazione granata è tutta in una punizione pericolosa di Ansaldi, ma il mancino del terzino ex interista viene deviato in angolo.

Nella ripresa la partita cambia completamente: il Toro ne diventa immediatamente padrone e al 5′ giunge la prima grande occasione per pareggiare ma Sportiello dice di no al sinistro ad incrociare di Zaza, poi Rincon calcia a lato un rigore in movimento. E’ il segnale che i granata, in campo con la terza maglia color blu petrolio, hanno cambiato marcia; e al 10′ arriva anche il gol del pareggio. Punizione dalla sinistra del neo-entrato Iago Falque, colpo di testa imperioso di Belotti e palla in rete; era dal settembre del 2017 che il capitano granata non segnava in due partite consecutive. Al 28′ il tecnico ciociaro Baroni inserisce Trotta per Maiello e passa al 3-4-3 per cercare di vincere la partita, e invece viene punito. Perché Belotti è immarcabile e al 32′ gli riesce la giocata che decide la partita: il Gallo sfrutta al meglio l’assist di Aina con la splendida girata in area che regala al Toro la settimana partita senza sconfitta. Da quel momento il Torino controlla, il Frosinone non riesce più a reagire: nel recupero Belotti si mangia la tripletta personale ma i tre punti prendono la strada di Torino.

FROSINONE-TORINO 1-2
FROSINONE (3-5-2): Sportiello – Goldaniga, Salamon, Capuano (38’ st Ciofani) – Paganini, Chibsah, Maiello (28’ st Trotta), Gori, Molinaro – Ciano, Pinamonti. All. Baroni.
TORINO (3-5-2): Sirigu – Izzo, Nkoulou, Moretti – De Silvestri (24’ st Aina), Baselli, Rincon, Meité (9’ st Iago Falque), Ansaldi – Belotti, Zaza (41’ st Berenguer). All. Mazzarri.
RETI: 42’ Paganini, 11’ st e 32’ st Belotti.
ARBITRO: Giacomelli.
NOTE. Ammoniti: Capuano, Rincon, Meité, Ciano, Zaza, Aina. Spettatori 15mila circa.