Gennaro Gattuso a C’è Posta per Te, la storia del regalo


C’è Posta per Te di sabato 2 marzo inizia con un regalo, quello di Gennaro Gattuso.


E’ Gennaro Gattuso ad aprire la settima puntata di C’è Posta per Te: il programma di Canale 5 schiera subito l’allenatore del Milan, sull’onda della vittoria dei Rossoneri contro il Sassuolo nell’anticipo delle 18.00. Alle 21.30, dunque, scende in campo il tecnico Rossonero, particolarmente in forma (“Ho chiuso la bocca” scherza): per poco non si è intercettato il pubblico in ‘pausa’ dall’anticipo di lusso, Roma – Lazio, in corso all’Olimpico.

Gennaro Gattuso è il regalo di Caterina – 38 anni di Sibari e trasferita a Torre del Greco – per Vittorio e Giuseppe, due dei suoi 4 figli, i più grandi. Il marito è morto d’infarto a 50 anni, all’improvviso, nella primavera del 2017: fruttivendolo ambulante, provvedeva alla famiglia, e da sei mesi tutta la famiglia si era trasferita in una casa nuova. La vita è cambiata per tutti loro: Vittorio, estroverso, è andato a vivere a Milano e spedisce i soldi a casa; Giuseppe si tiene tutto dentro, fa il duro, ma è pieno di sensi di colpa perché non era a casa quel giorno. La mamma vuole ringraziarli e vuole dimostrare loro riconoscenza e affetto. Vittorio è stra-tifoso del Milan, Giuseppe, pur se tifoso del Napoli, stima Gattuso perché si è fatto da solo. E poi il nonno di Caterina, di Sibari, conosceva il nonno di Gattuso, che conferma. Per Vittorio tanti gadget del Milan, per Giuseppe l’occasione di andare al San Paolo a vedere il Napoli, visto che Ringhio ha fatto un colpo di telefono a Carlo Ancelotti. Per tutti un aiuto economico, come spesso accade nei regali, chiuso in un furgoncino, quello che il papà avrebbe voluto per vendere la frutta con i suoi figli.

La De Filippi, quindi, opta per un regalo ‘vip’ per conquistare l’interesse dei telespettatori contro la finale, in diretta, di Ora o mai più. Vedremo domani, con le curve, i risultati della scelta.

 





http://www.tvblog.it/rss2.xml