Iginio Massari show MasterChef Italia 8


Alla nona puntata compare l’incubo dei concorrenti di MasterChef, Iginio Massari. Come non lo avete mai visto.

La sua testa spunta da sotto la cloche, la sua espressione è già spettacolo: Iginio Massari torna a MasterChef Italia per la sua tradizionale ospitata a base di pasticceria e c’è subito sapore di cult. La sua apparizione in stile Famiglia Addams, tra Lerch e Mano, è una delle cose migliori viste a MasterChef Italia nelle ultime due stagioni almeno.

Spediti i quattro giudici titolari in balconata, Iginio Massari resta da solo in classe e gira tra le postazioni con quel suo modo di fare televisivamente più che riconoscibile. E a MasterChef ormai è a casa e si sente. In fondo è un veterano e conta più edizioni di Bastianich e Barbieri, visto che non si è perso neanche uno spin-off.

Il maestro Massari da solo vale per quattro: riesce ad essere dolce e puntuto con i concorrenti, consigliere e stroncatore con poche semplici parole. E qualche ‘malaparola’. Raramente lo abbiamo sentito usare il turpiloquio, ma di fronte ai disastri dei concorrenti, che storicamente con la pasticceria non hanno gran feeling, questa volta gli son scappati anche un paio di “c@c*te”.

Tra spese fatte senza prendere il burro, tra chi ha dimenticato la pasta di mandorla, chi fa la crema senza farina, chi straccia la pasticcera (e piange) Iginio ha due possibilità: prendere la frusta, ma quella lunga, o mostrarsi benevolo. E visto che a mettersi i bastoni tra le ruote i concorrenti ci riescono benissimo da soli, decide di essere magnanimo, concedendo ai ‘distratti’ la possibilità di andare in dispensa a recuperare quanto dimenticato o sprecato “visto che oggi la baracca la comando io“. Standing ovation.

I 4 giudici se la godono in balconata, divertendosi con le uscite del Maestro e i suoi battibecchi con Gilberto che è convinto di aver fatto bene e invece si scontra con un giudizio tranchant. Un Iginio così divertito a MasterChef si era visto, ma così libero forse no, tanto che gli stessi giudici titolari quasi si stupiscono della sua ‘bontà’. “Dobbiamo cercare un altro pasticcere, più cattivo” dice scherzando Joe Bastianich.

Non ci pensate nemmeno.





http://www.tvblog.it/rss2.xml