Il Nome della Rosa, ecco i personaggi


Ecco i personaggi de Il Nome della Rosa, la serie evento di Raiuno tratta dall’omonimo romanzo di Umberto Eco, con John Turtutto, Damian Hardung e Rupert Everett


Il cast de Il Nome della Rosa, la serie tv in partenza il 4 marzo 2019 su Raiuno, è degno di un vero e proprio evento. Al fianco di John Turturro ci sono numerosi altri attori, sia italiani che stranieri, che daranno volto ai personaggi che i lettori avranno già conosciuto nel best seller di Umberto Eco da cui è tratta la serie e nel film del 1986.

Il Nome della Rosa, cast: John Turturro è Guglielmo da Baskerville

Monaco francescano inglese molto intelligente, che viene chiamato a mediare la Disputa nell’incontro tra la delegazione di Papa Giovanni XXII (Tchéky Karyo) e quella dei dotti francescani, accusati di voler destituire il potere temporale della Chiesa. La sua intelligenza convince l’Abate (Michael Emerson) ad affidargli anche le indagini per la serie di misteriosi omicidi che si stanno verificando nell’Abbazia. Determinato a trovare sempre una spiegazione logica, ritroverà il suo acerrimo nemico, Bernardo Gui (Rupert Everett), braccio destro di Papa Giovanni XXII.

Il Nome della Rosa, cast: Damian Hardung è Adso da Melk

Non ancora ventenne, è un giovane di nobili origini, che decide di seguire la propria vocazione, deludendo il padre, generale tedesco che vorrebbe che facesse la sua carriera. Vuole farsi monaco e segue Guglielmo per ricevere qualche consiglio. Lungo il percorso incontrerà ostacoli e tentazioni, come la ragazza occitana (Antonia Fotaras).

Il Nome della Rosa, cast: Rupert Everett è Bernardo Gui

Personaggio realmente esistito, è un domenicano francese che è stato anche Inquisitore, che ha perseguitato eretici, streghe e stregoni. Uomo che incute paura, non si fa nessuno scrupolo, e considera le donne una manifestazione del demonio. Conosce da tempo Guglielmo, che è al corrente di un suo segreto.

Il Nome della Rosa, cast: Alessio Boni è Dolcino

E’ il capo di una sette di francescani che sono stati rinnegati, i dolciniani, che si erano opposti ad una Chiesa ricca e corrotta. Persegue gli ideali di libertà, rispetto ed uguaglianza tra uomo e donna, anche a costo di usare la violenza. Sposato con Margherita, ha una figlia, Anna (Greta Scarano).

Il Nome della Rosa, cast: Greta Scarano è Anna

Figlia di Dolcino e Margherita, è scampata ad un agguato contro i dolciniani, in cui sono morto i suoi genitori. Salvata da Remigio (Fabrizio Bentivoglio), viene portata nel borgo di Pietranera, dove cresce. Ma qui Bernardo commette una strage, in cui muoiono suo marito e suo figlio. Accecata dalla rabbia, decide di vendicarsi andando all’Abbazia, dove sa che Remigio la aiuterà.

Il Nome della Rosa, cast: Fabrizio Bentivoglio è Remigio da Varagine

E’ il cellario dell’abbazia, che si occupa della dispensa. Nasconde però un segreto: anni prima era stato un seguace dei dolciniani ed ha promesso a Margherita, di cui era innamorato, di proteggere Anna, che porta in salvo al borgo di Pietranera. Poi si rifugia nell’abbazia con Salvatore (Stefano Fresi), in cerca di anonimato. Ma il passato si farà sentire, tramite l’arrivo delle delegazioni e di Anna.

Il Nome della Rosa, cast: Stefano Fresi è Salvatore

Salvatore è un monaco dal viso deforme e dalla personalità semplice, come quella di un bambino. Parla un misto di latino e lingue volgari e si occupa della realizzazione della carta nel mulino. S’innamora della ragazza occitana e considera Remigio un protettore e padrone.

Il Nome della Rosa, cast: Michael Emerson è l’Abate Abbone

Uomo avido ed ambiguo. E’ preoccupato per gli omicidi che si verificano nell’Abbazia, tanto da chiedere a Guglielmo, che si trova lì per la Disputa, di risolvere il caso prima dell’arrivo della delegazione papale. Ma quando capisce che potrebbe scoprire alcuni segreti, lo rimuove dall’incarico.

Il Nome della Rosa, cast: James Cosmo è Jorge da Burgos

Uno dei più anziani monaci dell’Abbazia, non vedente e severo con tutti i monaci, a cui non risparmia giudizi taglienti, ma con Adso si rivela molto paterno. Conosce l’Abbazia come le sue tasche.

Il Nome della Rosa, cast: Richard Sammel è Malachia da Hildesheim

E’ il capo bibliotecario dell’Abbazia e vice dell’Abate, di cui prenderà il posto. E’ il custode di tutti i segreti e di tutte le informazioni contenute nei libri della biblioteca, tanto che senza il suo consenso non si può accedere al suo interno. E’ innamorato dell’assistente bibliotecario Berengario da Arundel (Maurizio Lombardi), per cui rimane sconvolto quando anche lui viene assassinato.

Il Nome della Rosa, cast: Sebastian Koch è il Barone di Neuenberg

Generale tedesco, sostenitore dell’Imperatore e padre di Adso, che lo delude nel momento in cui gli comunica di voler diventare monaco, dal momento che sperava che seguisse le sue orme.

Il Nome della Rosa, cast: Antonia Fotaras è la ragazza occitana

E’ una ragazza giovane e bella, in fuga dalla guerra nel sud della Francia, durante cui la sua famiglia è stata uccisa e lei è stata violentata. Adso resta conquistato dal suo fascino, ed i due iniziano ad incontrarsi in segreto, sebbene lui sappia non gli sia consentito. Ma la ragazza è corteggiata anche da Salvatore.

Il Nome della Rosa, cast: Corrado Invernizzi è Michele da Cesena

Anche questa è una figura realmente esistita, Ministro Generale dell’Ordine dei Frati Minori. E’ un francescano che si batte per una Chiesa povera e guida la delegazione francescana nella Disputa e che sarà scomunicato dal Papa.

Il Nome della Rosa, cast: Tchéky Karyo è Papa Giovanni XXII

Altra figura storica che, nonostante il ruolo che ricopra, non ha nulla di spirituale, attaccato alle cose materiali. Sostiene che la Chiesa debba mantenere anche il potere temporale e, quando scopre che l’Imperatore ha incoronato a Roma un nuovo Papa, chiama Bernardo Gui ed il Cardinale du Pouget (Rinat Khismatouline), assolvendoli da qualsiasi peccato dovranno commettere per proteggere tutto il suo potere.

Il Nome della Rosa, cast: gli altri personaggi

L’Abbazia ospita numerosi altri monaci, come Bencio da Uppsala (Benjamin Stender), il fabbro Nicola da Morimondo (Fausto Maria Sciarappa), Adelmo da Otranto (Leonardo Pazzagli), giovane miniaturista, Venanzio di Salvemec (Guglielmo Favilla), traduttore di greco antico, l’erborista Severino da Sant’Emmerano (Piotr Adaczyk) ed Alinardo (Roberto Herlitzka), monaco affetto da demenza senile.





http://www.tvblog.it/rss2.xml