Il Real Madrid prepara i botti: Pogba e Hazard per il rilancio


MADRID – Zinedine Zidane ha accettato di tornare sulla panchina del Real Madrid, ma vuole garanzie per il futuro e soprattutto un calciomercato estivo coi botti per rinforzare la rosa. E allora il presidente Florentino Perez prepara l’assalto a due fuoriclasse: Paul Pogba del Manchester United ed Eden Hazard del Chelsea.

Pogba ha scelto il Real

Paul Pogba la sua decisione l’ha già presa: vuole lasciare il Manchester United e trasferirsi al Real Madrid. Secondo il sito del quotidiano madrileno “Marca”, è questa la posizione del centrocampista francese e proprio su questo sta lavorando il suo agente, Mino Raiola. Però lo United non vuole lasciare partire un giocatore costato 114 milioni di euro nell’estate del 2016, inoltre i dirigenti del club blanco non sarebbero del tutto convinti dell’importranza del francese campione del mondo, a differenza di Zidane che invece sarebbe felice di avere in squadra il suo connazionale. Secondo “Marca” adesso tocca a Minio Raiola trovare la formula giusta per un trasferimento che potrebbe avere cifre record. Un aggancio per arrivare a Pogba, potrebbe essere l’interesse dello United per Toni Kroos. Non ha dubbi il “The Sun” che assicura che il centrocampista tedesco del Real è l’uomo individuato per rinforzare l’organico dei Red Devils. Il 29enne tedesco piace anche al Psg, in passato è stato accostato anche alla Juventus, ma adesso è forte l’interessamento del club inglese, pronto a presentare un’offerta di 58 milioni di euro per il campione del mondo ex Bayern Monaco. Kroos ha un contratto con i “blancos” fino al 2022 e una clausola rescissoria inaccessibile per chiunque visto che ammonta a 500 milioni di euro, ma Kroos potrebbe finire in una trattativa che coinvolge Paul Pogba.

Hazard vicino

Molto vicino al Real anche Eden Hazard. E’ di 115 milioni di euro l’offerta presentata al Chelsea, con un quinquennale da 16 e mezzo al giocatore. Per la stampa iberica e britannica l’intesa tra le parti già sarebbe stata raggiunta e toccherebbe adesso a Florentino Perez cercare di convincere il Chelsea. Il contratto per Hazard con il il club di Abramovich scade alla fine della prossima stagione e fino a ora non è stato prolungato. Sull’operazione pesa poi il blocco del mercato imposto dalla Fifa al club inglese (che ha già presentato ricorso) per aver violato le regole sul trasferimento di giovani calciatori minorenni e questo potrebbe indurre Abramovich a cedere il giocatore per non perderlo a parametro zero a giugno 2020.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica