Juventus, Allegri ci crede: “Con l’Atletico 95 minuti con la testa giusta, gambe e tecnica”


TORINO – “Domani avremo bisogno di tutti i tifosi, sarà comunque una bellissima serata. Ci sarà l’Atletico che cercherà di ribattere colpo su colpo e segnare il gol che per loro potrebbe chiudere la qualificazione. Ma le partite non sono mai finite, dobbiamo fare 95′ con la testa giusta, gambe e tecnica”. Massimiliano Allegri chiede questo alla sua Juve nel ritorno degli ottavi di Champions di domani contro l’Atletico. Si ferma ancora Douglas Costa, Cancelo e Spinazzola potrebbero esserci, di sicuro non giocheranno contemporaneamente Bernardeschi, Dybala, Ronaldo e Mandzukic “perché non avremmo cambi in panchina. L’importante è che chi va in campo faccia le cose che dobbiamo fare. Loro sono una squadra molto quadrata, bravi ad accorciare sulle palle a terra. Dovremo fare bene e cercare di spezzettare la partita in più partite, dove ci saranno momenti in cui respirare e altri in cui andare a mille”. Passare sarebbe “una bella spinta ma non vorrebbe dire aver vinto la Champions – aggiunge – Sarebbe un bel passaggio ma è inutile parlarne ora, c’è solo da rimanere sereni”.