Juventus, verso l’Atletico col dubbio difesa: Allegri pensa a Caceres


TORINO – Nel “casino”, per sua stessa ammissione, è a suo agio. Max Allegri si cala nel suo habitat naturale in vista della sfida di martedì con l’Atletico, “snodo cruciale” della stagione europea della Juventus. Una dote, quella del tecnico bianconero, più volte emersa in questi (quasi) cinque anni passati sulla panchina bianconera: senza scuse, senza alibi, tanto “l’importante è arrivare a schierarne undici”. 
I problemi principali, secondo molti ma non per Allegri, riguardano la difesa, che oltre a dover fare a meno dello squalificato Alex Sandro, dovrà rinunciare a De Sciglio e Barzagli: le strade portano alla difesa a tre, con l’inserimento di Caceres nel terzetto con Bonucci e Chiellini, o la promozione di Spinazzola sulla fascia sinistra e l’impiego di Cancelo a destra. 

Scorie eliminate

In ogni caso martedì la Juventus si presenterà nelle migliori condizioni, consapevole di aver eliminato in queste tre settimane le scorie accumulate nel duro colpo del Wanda Metropolitano, duro da assimilare ma non impossibile da ribaltare. I tre punti con l’Udinese hanno mostrato il volto alternativo della Juventus, con i big relegati in panchina ad esclusione di Bonucci, chiamato in causa a partita in corso dopo l’infortunio di Barzagli, Szczesny, Emre Can, Matuidi e Bentancur, tutti candidati ad una maglia da titolare con l’Atletico. 

Sabato social

“La forza di una squadra è l’unione, tutti i tasselli hanno la stessa importanza” è il messaggio affidato ai social da Leonardo Bonucci dopo il 4-1 con cui si sono sbarazzati di un’Udinese davvero impalpabile: “Questa sera ne è stata la dimostrazione – ha aggiunto Bonucci nel suo post su Instagram -. Per martedì avremo bisogno di tutti, dentro e fuori dal campo, per LA PARTITA. Crederci sempre”. 
Concerto rafforzato da Emre Can – “Bella prestazione di squadra stasera – ha raccontato sui social il centrocampista tedesco -, sempre bello segnare ed aiutare la squadra” -, mentre Matuidi si è subito proiettato a martedì, quando sarà uno dei protagonisti della finale anticipata dell’Allianz Stadium: “Testa a martedì”.

Di nuovo in campo

A poche ore dalla vittoria con l’Udinese, la Juventus è tornata  ad allenarsi alla Continassa: lavoro di scarico defaticante per chi ha giocato ieri, allenamento in vista della Champions per gli altri. “Altri” di cui fa parte anche Douglas Costa, ristabilito dopo il problema muscolare al polpaccio e pronto ad accomodarsi in panchina martedì, con la possibilità di entrare a partita in corso per cambiare volto alla partita.