La diretta di Non è l’Arena da Mezzojuso si trasforma in uno scontro frontale con la popolazione e il sindaco


Puntata speciale di Non è l’Arena da Mezzojuso dedicata alla vicenda delle sorelle Napoli. Giletti litiga con la piazza che lo contesta: “Dovete combattere la cultura mafiosa”. Scontro con il sindaco. Il direttore di La7 si complimenta col conduttore

Tre ore di urla, accuse e risse sfiorate. Non è l’Arena si trasferisce per una sera a Mezzojuso e quella che dovrebbe essere nelle intenzioni un’occasione di riappacificazione si rivela al contrario un momento di scontro frontale tra Massimo Giletti e il resto della popolazione.

Al centro della scena, ancora una volta, la vicenda delle sorelle Napoli che da anni denunciano minacce e intimidazioni da parte della mafia.

La percezione è chiara fin da subito: la trasmissione viene prima accolta con freddezza, sentimento che dopo pochi minuti si trasforma in vera e propria avversione.

Quando la regia ripropone un fuori onda dello scorso ottobre nel quale il sindaco di Mezzojuso Salvatore Giardina dà del “farabutto” a Giletti, il pubblico applaude. Il conduttore non ci passa sopra e si dirige verso i contestatori, sfidandoli (qui il video).

“Voglio sapere perché, spiegatemi. Perché io sono farabutto? Perché abbiamo avuto il coraggio di raccontare una storia di difficoltà? L’abbiamo inventata noi? Questo è il clima. E’ la cultura mafiosa che dovete combattere, l’omertà, questa è la verità”.

In collegamento c’è anche Rita Dalla Chiesa, che se la prende con una signora presente in piazza:

“Mi dissocio da quella signora che sta applaudendo da tutta la sera da un balcone. Non accetto che si dica che la mafia è una cosa che appartiene a tanti anni fa. Mio è stato ammazzato 37 anni”.

Giletti la sostiene ed entra a gamba tesa:

“Ha capito signora? Quell’uomo si è sacrificato per la Sicilia. Se non riconoscete questo è inutile che siate qui stasera. Dalla Chiesa non era neanche siciliano e l’hanno massacrato qua per voi. Non dovete urlare, dovete ringraziarla questa gente”.

La situazione non migliora nemmeno sul finale, anzi. Giletti e il primo cittadino arrivano addirittura al contatto fisico, con quest’ultimo che abbandona il palco furibondo.

Terminata la diretta, sono diversi i messaggi di solidarietà al conduttore, a partire dal direttore di La7 Andrea Salerno: “Grazie a Massimo Giletti, agli autori, e a tutti quelli che hanno contribuito alla produzione di una puntata davvero complessa”.

Gli fa eco Enrica Bonaccorti:  “Al suo fianco vent’anni fa ai Fatti Vostri e ne sono sempre stata contenta. Stasera ne sono orgogliosa”.



http://www.tvblog.it/rss2.xml