La realtà aumentata di Apple potrebbe arrivare nel 2020


IL COLOSSO di Cupertino sembra intenzionato a lanciare sul mercato la propria versione della realtà aumentata, in gergo AR. Apple, che ha già il suo AR kit, ritiene infatti che il know how raggiunto in questi anni possa essere messo a disposizione degli utenti finali. Nel 2020, quindi, sono attese le cuffie AR marcate con la mela, che dovrebbero integrarsi completamente con iPhone consentendo la visualizzazione di messaggi di testo, mappe e persino giochi.

Secondo i ben informati del mondo Apple, infatti, sembra che la strategia sia in fase avanzata e che la società fondata da Steve Jobs e Steve Wozniak abbia cominciato ad assumere esperti nei settori della grafica e dello sviluppo di giochi per poter arrivare sul mercato, come consuetudine, con un’offerta completa e di altissima qualità.

Secondo il parere di Bloomberg, Apple vuole tentare il successo commerciale dove Google, con i suoi occhiali, ha decisamente fallito. Non solo. L’agenzia di stampa riporta alcune indiscrezioni sui modelli iPhone 2020 nei quali, probabilmente, troveranno spazio un processore più performante e una fotocamera 3D, che consentiranno di migliorare le esperienze AR.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA