L’Aquila Grandi Speranze, intervista con Donatella Finocchiaro e Giorgio Marchesi


Donatella Finocchiaro e Giorgio Marchesi raccontano i loro personaggi e come si sono preparati per L’Aquila Grandi Speranze


L’Aquila: Grandi Speranze è la nuova serie in 6 parti di Rai 1, in partenza il prossimo 16 aprile, con cui la Rai vuole ricordare L’Aquila a 10 anni dal terremoto. Una fiction girata più di due anni fa, passata per una lunga fase di montaggio, come ha spiegato il regista Marco Risi e che racconta la vita di diverse persone a un anno e mezzo dalla terribile scossa del 6 aprile del 2009.

Le Grandi Speranze de L’Aquila e della fiction sono un gruppo di ragazzi che provano a riprendersi quel centro storico ormai chiuso e che gli adulti sembrano aver dimenticato. Accanto a loro, genitori di questi ragazzi, ci sono gli adulti interpretati da Donatella Finocchiaro, Giorgio Marchesi, Giorgio Tirabassi e Valentina Lodovini, oltre a Luca Barbareschi, costruttore che arriva a L’Aquila per costruire una nuova città e ricostruire il rapporto con la figlia.

Durante la presentazione che la Rai ha volutamente fatto a L’Aquila rafforzare la collaborazione con la città e le sue istituzioni, ma anche far vivere concretamente i luoghi in cui è stata girata la serie, abbiamo avuto modo di scambiare alcune veloci battute con i protagonisti della serie.

Nel video che trovate in apertura, con tanto di colpo di scena a metà, Donatella Finocchiaro e Giorgio Marchesi ci raccontano come è stato lavorare insieme, soprattutto interpretare una coppia che deve affrontare un dolore grande come la scomparsa di una figlia piccola: dalla notte del terremoto Costanza è scomparsa e nessuno l’ha più ritrovata. Un dolore ancora più forte della morte perchè si mescola alla difficoltà di non avere alcuna certezza e di continuare a nutrire una speranza.

Non c’è una vera e propria preparazione, ho fatto il minimo sforzo, ascoltare i tanti racconti della gente, quella stata la mia preparazione attoriale, vivere questo dolore e vederlo negli occhi degli aquilani. Credo però che questa fiction allo stesso tempo dà una forma di incoraggiamento a una popolazione che comunque è molto forte.

Queste le parole di Donatella Finocchiaro, supportata anche da Giorgio Marchesi che ricorda come prima di essere scelti fecero un provino insieme

Dico sempre che quando si trovano bravi attori poi è più facile recitare. Donatella è talmente intensa che per me è stato più intensa. Non ci siamo preparati troppo prima. […] La cosa bella è che abbiamo girato molti piani sequenza che aiuta sempre per avere delle emozioni che crescono, in una specie di balletto di tutta la troupe.

Per scoprire se le emozioni vissute dagli attori nel girare la serie si sono trasferite anche sullo schermo l’appuntamento è da martedì 16 aprile su Rai 1 con L’Aquila Grandi Speranze.



http://www.tvblog.it/rss2.xml