l’intervista a TvBlog per Buon Compleanno… Pippo


L’intervista di TvBlog a Pippo Baudo.

Questa sera, venerdì 7 giugno 2019, su Rai 1, andrà in onda lo show-evento Buon Compleanno… Pippo con il quale Pippo Baudo festeggerà sia i 60 anni di carriera che il suo 83esimo compleanno.

In occasione della conferenza stampa di presentazione della show, noi di Blogo abbiamo fatto qualche domanda a Pippo Baudo che ha esordito, descrivendo le sensazioni che sta provando in questi giorni di festa:

Le sensazioni sono di grande soddisfazione, di grande gioia, di grande partecipazione ed è difficile descrivere in poche parole quello che senti. Dentro senti come un turbinio di sentimenti, un cocktail di sensazioni bellissime.

Parlando della sua carriera, invece, abbiamo chiesto a Baudo di soffermarsi sui suoi programmi televisivi “meno riusciti”:

Onestamente, devo essere un po’ immodesto! Tutti i programmi mi hanno dato qualcosa, anche quelli meno riusciti. Di insuccessi, ne ho avuti pochi. Con chi vorrei lavorare? Vorrei lavorare con tanti personaggi del passato che ci sono stati… Ma anche del presente, ci sono tanti personaggi interessanti con i quali si può lavorare.

Queste, invece, sono alcune delle dichiarazioni concesse ai colleghi giornalisti. Di seguito, Baudo ha parlato della sua parentesi a Mediaset e di Fiorello:

La televisione deve continuare ad inventare, a far scoprire ai telespettatori volti sempre nuovi, sempre all’altezza del suo passato culturale. La Rai deve essere qualcosa di diverso rispetto alle altre televisioni. Sì, ho lavorato anche a Mediaset, l’ho fatta bene, ho fatto un grande spettacolo come il festival ma non mi trovavo bene e non ero a casa mia. A casa mia, volevo tornare e fortunatamente sono tornato. L’augurio più bello è quello degli sconosciuti, t’incontrano, ti riconoscono, ti dicono grazie. Adesso voglio riposare un pò però vorrei fare sempre qualcosa che riguardi il domani e non la commemorazione del passato. Fiorello? Lui dice che è stata la sua fortuna che io non l’abbia scoperto. Al provino, fece 30-40 minuti e io gli dissi “Come faccio a tenerti?”. E’ stata la sua fortuna, infatti, lui non ritiene di essere stato bocciato da me ma di essere stato promosso perché poi è diventato Fiorello.

Nel video, trovate le dichiarazioni integrali di Pippo Baudo.



http://www.tvblog.it/rss2.xml

Cabine Armadio Componibili

www.lorodipulcinellabolzano.it