Luca Guadagnino lavora a una serie tv per HBO


We are Who we Are potrebbe essere il titolo di una nuova serie tv HBO ambientata in Italia e diretta dal regista di Chiamami col tuo Nome

Luca Guadagnino il regista del remake di Suspiria e di Chiamami col tuo Nome, è pronto per un nuovo progetto e si occuperà della regia di una serie tv per HBO che sarà girata in Italia. 

La notizia non è ufficiale e non arriva direttamente dalla rete americana, ma è stata rilanciata dal sito Observer che riporta alcune sue fonti riservate. Considerando il coinvolgimento di HBO e di Luca Guadagnino e le riprese italiane, tutto lascia pensare che nella produzione potrebbe essere coinvolta anche Sky che ha un accordo firmato ormai due anni fa per lo sviluppo di progetti in collaborazione tra i due gruppi. Un accordo che al momento ha prodotto la miniserie Chernobyl in arrivo a maggio ma che dovrà sicuramente portare altri frutti. E un progetto come questo sembra proprio l’ideale.

Secondo quanto riporta Observer la serie si potrebbe intitolare We Are Who We Are e Luca Guadagnino si occuperebbe della regia dei primi due episodi e del finale di stagione, l’ottavo episodio, oltre che supervisionare la sceneggiatura scritta insieme a Paolo Giordano (autore de La Solitudine dei Numeri Primi) e Francesca Manieri (Il Miracolo), Riccardo Neri e Lorenzo Mieli di Fremantle saranno produttori esecutivi. Le riprese dovrebbero iniziare a maggio e concludersi il prossimo ottobre, con una messa in onda che potrebbe arrivare nella primavera del 2020.

We are Who we Are sarà ambientata in una base militare in Italia e vedrà al centro due quattordicenni chiamati Fraser Wilson e Caitlin Harper alla scoperta di loro stessi. Secondo la descrizione che riporta Observer, Fraser deve affrontare la sua nuova realtà: è appena arrivato da New York dopo che la madre inseme alla moglie, è stata nominata colonnello e trasferita nella base in Italia. Il ragazzo sta imparando a scoprire se stesso e non è ancora sicuro della propria identità sessuale. Pian piano inizia a conoscere gli altri ragazzi figli dei militari che vivono nella base e gli altri ragazzi italiani con cui si ritrovano in spiaggia.

Tra i tanti compagni che incontra c’è Caitlin e i due stringono subito una forte amicizia. Gli altri pensano che sono una coppia, ma in realtà Fraser sente la mancanza di Mark, un amico lasciato a New York, e stringe un romantico e innocente rapporto con un soldato più grande, Jason. Caitlin vive da oltre quattro anni nella base con i genitori Richard Harper e la madre Jenny, sa maneggiare un’arma ed è un’abile kickboxer. Insieme a Fraser passerà un’estate a scoprire se stessa, la propria identità e il valore dell’amicizia. La storia sembra ricalcare molti elementi di Chiamami col Tuo Nome, dalla scoperta della propria identità, allo scontro culturale sullo sfondo dell’Italia, fino al rapporto tra un ragazzo e un uomo più adulto. Sicuramente sarà un’ennesima occasione per portare su HBO l’Italia e l’italiano dopo L’amica Geniale.

Observer sottolinea come da parte di HBO non sia arrivata alcun commento ufficiale, mentre il progetto è stato confemrato dalla Lupin Film di Neri e dagli agenti della IPC International che si occupano di Manieri.





http://www.tvblog.it/rss2.xml