Maria de Filippi


Il successo di Tu si que vales: “E’ un programma scacciapensieri”, le risposte alle critiche su Uomini e Donne, le parole sulle polemiche di Milly Carlucci per Amici Celebrities e il rapporto con Mediaset.

E’ il diamante grezzo di Mediaset e della rete ammiraglia. Maria de Filippi ad oggi è certamente uno dei personaggi televisivi più forti e influenti del piccolo schermo. Con i suoi programmi è spesso diventata argomento di discussione nel bene e nel male, ancor più sui social.

In tanti l’hanno ribattezzata regina della tv, ma lei in una lunga e profonda intervista a FattoQuotidiano.it non si scompone, anzi, diventa persino intimorita dall’aggettivo “perché so cosa comporta“.

I successi non le hanno dato alla testa, nonostante Tu si que vales anche quest’anno stia toccando vette importanti nei grafici auditel:

E’ un programma scacciapensieri con una giuria fatta di persone che si conoscono e che non sono contrapposte. Ci divertiamo perché siamo più vicini al ruolo dello spettatore che a quello del giudice, il rapporto che si è creato arriva a casa.

Emma Marrone, Francesco Totti, Paolo Bonolis, Mara Venier e Iva Zanicchi sono alcuni dei rappresentanti della giuria popolare passati per il talent del sabato sera di Canale 5. Quest’anno è approdata la rivelazione Sabrina Ferilli, certo non è stata una passeggiata cercare di ingaggiare l’attrice, ma l’amicizia con Maria (nata in una puntata di C’è posta per te) è stata la chiave giusta per il suo arrivo: “Ci ho messo quattro anni, ho dovuto faticare tantissimo. E’ una donna intelligente, passionale, estremamente spiritosa, una donna preparata che non smette di stupirsi“.

La conduttrice in un certo senso è anche ‘desiderio’ di alcune trasmissioni, l’ultimo esempio lo porta Adriano Celentano che nella seconda puntata del suo Adrian ha ospitato Maria, lasciando a lei il centro dell’attenzione. I due artisti non si conoscevano, eppure lei ha percepito una certa debolezza nel molleggiato:

Quando sono andata a fare le prove mi sono messa a sua disposizione. Ho visto un uomo importante, ho cercato in tutti modi di far vedere quello che sentivo per lui. Ho visto una persona ferita per quello che è stato scritto. Diventi un ‘mito’ per il pubblico ma un mito è anche fragile. Dietro c’è una persona che può avere anche momenti di difficoltà.

Abbiamo detto che Maria de Filippi non è una che si monta la testa davanti ai successi, anche perché “rivendico la libertà di sbagliare” dice a proposito dei suoi passi falsi: “Sbaglierò tante volte e ho sbagliato tante volte. Arriveranno altri flop, in passato li ho fatti e li ho pagati. A volte uno se li dimentica ma io non me li dimentico“.

A proposito, l’esperimento Amici Celebrities ha vissuto la sua prima edizione in acque agitate sul fronte degli ascolti, la conduttrice difende la trasmissione nonostante qualche autocritica:

A fronte dei dati che sta ottenendo Canale 5 lo considero un grande successo, da parte mia e nemmeno della rete c’erano grandi aspettative. Ad Amici Celebrities manca la dimensione del sogno, del sacrificio, del potercela fare. Mostri la passione e non il talento, avessero avuto talento nel canto e nel ballo forse avrebbero fatto quello.

Michelle Hunziker, conduttrice del talent vip ‘in corsa’ non è stata vista di buon occhio. In tanti hanno visto la gestione delle ultime tre puntate fuori dalle sue corde:

C’è una abitudine a vedere me in quel programma da anni. Se Michelle avesse potuto condurlo dall’inizio tutto questo non ci sarebbe stato. Il problema è stata la contemporaneità con Striscia la notizia, C’è posta per te è venduto in venticinque paesi e non ci sono io a condurlo.

E sul rapporto tra ascolti e talent afferma:

Io penso che gli ascolti per un talent puro sulla tv generalista siano quelli di The Voice. X Factor è un programma particolare che si basa unicamente sulla giuria, Amici si basa sui ragazzi. C’è una edizione che può andar bene, una che può andar male a seconda del cast. Non voglio dire che il cast del Grande Fratello fa il programma ma lo penso abbastanza.

Al momento la seconda edizione di Amici Celebrities è un’incognita ma: “Quando hai una società di produzione e ti chiedono di fare un programma difficilmente dici di no“.

Per la prima volta Maria parla anche del caso sollevato da Milly Carlucci. La conduttrice di Ballando con le stelle infatti aveva trovato delle somiglianze tra il talent vip e il format del programma Rai:

Mi è dispiaciuto. Capisco che Milly difenda Ballando con le stelle che è il suo programma storico ma mi è sembrato esagerato contestare il ballo del vip con il professionista. Magari non lo aveva ancora visto e ora ha cambiato idea. Adesso Mara Venier parte con un programma che si chiama ‘La Porta dei Sogni’, la richiesta di storie è assolutamente similare a C’è posta per te. Non mi sognerei mai di dare mandato ad un avvocato di scrivere alla Rai o a Mara. Oltretutto Ballando con le stelle ha un titolare del format, se si fosse sentito leso avrebbe potuto difendersi.

A proposito di C’è posta per te, all’inizio del prossimo anno tornerà per la sua ventitreesima edizione. Un altro dei cavalli di battaglia che ha fatto breccia nei telespettatori poiché tanti dei temi affrontati si specchiano con le realtà vissute nel nostro paese:

Che C’è posta per te sia lo specchio dell’Italia secondo me è vero. Tante storie che abbiamo raccontato incrociavano la crisi economica, aspetto che è un po’ diminuito nell’ultimo periodo con l’accesso di alcuni al reddito di cittadinanza, a volte motivata l’appartenenza a volte assegnato senza che ci siano le condizioni per averlo. Sulle corna social: non c’è una storia che non è iniziata in chat. E’ vero che ci accorgiamo dei cambiamenti grazie a chi ci scrive e si racconta.

Capitolo Uomini e Donne, il day-time pomeridiano di Canale 5 ha preso due vie ben distinte: trono over e trono classico (Il primo ha più leva nella platea televisiva rispetto al secondo). Nonostante tutto, il programma rimane una delle creature di Fascino più amate e criticate della tv:

La verità è che mi diverto con il trono over, per il trono classico pensano troppo a quello che accade sui social e si fanno condizionare perdendo naturalezza.

Da Uomini e Donne sono usciti personaggi ora noti come Giulia de Lellis, da poco tornata alle cronache rosa non solo per motivi sentimentali, ma anche per il suo primo libro (per la quale è stata anche criticata).

Temptation Island Vip, altro programma culto di casa Fascino ha avuto con sé due cambi di conduzione in due fortunate edizioni: la prima con Simona Ventura e la seconda con Alessia Marcuzzi. Il reality ha dato loro occasione di rimettersi in gioco con risultati più che positivi anche da parte del pubblico che ha piacevolmente apprezzato le loro gesta. Maria de Filippi dice:

La verità è che non c’è un conduttore o una conduttrice in grado di assicurare un risultato se dietro il programma non esiste. E’ molto più importante quello che accade dietro la telecamera che quello che può fare un volto tv. Se Alessia conduce un programma che non c’è sembra vuota, se dai un programma a chi è in grado il conduttore esce. Io avevo sperimentato Temptation Island personalmente nel modo sbagliato (il riferimento è a Vero Amore, programma andato in onda nel 2005, ndr). Quando l’ho riproposto con Filippo Bisciglia mi guardavano tutti come se avessi fatto la scelta più assurda dell’anno.

Fuori dal suo nido catodico, Maria afferma di non aver avuto ancora l’occasione di vedere Viva Rai Play: “ma Fiore è bravissimo e capisco perché va a cercarsi un posto più protetto oppure quatto serate evento. Uno istrionico così non può essere quotidiano, è la differenza tra una utilitaria e una macchina sportiva“.

Mentre sul Festival di Sanremo, forte di un’esperienza importante a fianco di Carlo Conti nel 2017, lancia un consiglio al nuovo conduttore e direttore artistico Amadeus:

Quello che consiglio ad Amadeus è di essere se stesso. E’ bravo, non avrà alcun problema. La fregatura di chi fa il direttore artistico è la scelta dei brani, quella fa sempre discutere. Lui ha un passato radiofonico e una conoscenza musicale invidiabile, penso che saprà difendere ogni pezzo che avrà scelto.

Maria ammette che il desiderio di tornare sul palco dell’Ariston c’è: “Ma con uno spirito totalmente diverso. Quando l’ho fatto ero appanicata come mai nella mia vita“.

Certo, Mediaset è la casa madre della conduttrice e il rapporto tra l’azienda e l’artista è evidentemente più forte che mai visti i risultati. Ma i tanti ‘no’ ricevuti in passato da Piersilvio Berlusconi sono stati scottanti, uno in particolare cela un retroscena di pochi anni fa:

Ogni volta che me li dice un po’ mi scoccia poi mi passa. Il ragionamento che fa quando mi dice no ha una base logica e lì sto zitta. Quando ho deciso di dare Amici a Discovery l’ho fatto sull’onda di una arrabbiatura, Mediaset per motivi economici voleva ridurre la parte della scuola, per me era importante perché la differenza tra Amici e gli altri talent è proprio quella. Lì un po’ mi offesi ma non sono una che mette sul piatto prime time, successi e scambi vari.

Nel maggio 2019 Maria de Filippi sarebbe dovuta essere ospite dell’amica Mara Venier in una delle ultime puntate della scorsa edizione di Domenica IN ma la Rai bloccò la sua presenza. All’AdnKronos pochi giorni dopo il fatto disse: “L’ho trovata una cosa davvero strana. E antipatica, perché l’avevamo già annunciata in tv“. Oggi rimarca l’episodio:

Quella di Domenica In mi ha lasciato senza parole, ero stata inviata ed era tutto tranquillo. Queste cose non le capisco.

E aggiunge:

Quando la Rai stoppa le ospitate fa un errore, della concorrenza parliamo io, lei e altre trenta persone. Quando c’è un evento come Sanremo Mediaset si ferma ed è giusto che si fermi. Il pubblico guarda semplicemente la tv. Invidio alla Rai la capacità di creare gli eventi e la collaborazione tra tutti per la promozione di un prodotto. Noi a Mediaset siamo un po’ con i feudi. E’ un errore da parte di tutti, non mi escludo, perché un gioco di squadra ci deve essere.

In conclusione, la conduttrice alla domanda precisa di Giuseppe Candela “Cosa le manca?” esprime un desiderio:

A volte la leggerezza, la leggerezza di fare delle ca**ate. Vorrei non essere troppo pignola con me e con altri.



http://www.tvblog.it/rss2.xml

Cabine Armadio Componibili

www.lorodipulcinellabolzano.it