Napoli, Ancelotti fa tirare il fiato a Milik: Insigne-Mertens contro il Sassuolo


NAPOLI – Tocca alle seconde linee, quelle che nelle scorse stagioni erano rimaste quasi sempre a guardare con Sarri in panchina e che al contrario stanno avendo le loro chance per mettersi in mostra con Ancelotti, complice una situazione di classifica in campionato completamente diversa, rispetto a un anno fa. Il testa a testa con la Juventus si è infatti concluso con largo anticipo, questa volta, anche se gli azzurri continuano a essere saldamente la seconda forza del torneo. Ma lo scudetto non è piu in ballo ed è dunque fisiologico che ai big venga concessa la possibilità di tirare un po’ il fiato a Reggio Emilia contro il Sassuolo, con dietro l’angolo la più importante trasferta di giovedì a Salisburgo.

In Austria, dopo il 3-0 dell’andata al San Paolo, Insigne e compagni andranno per tagliare il traguardo della qualificazione ai quarti di finale della Europa League, che è diventata strada facendo l’obiettivo principale e allo stesso tempo l’unico ancora raggiungibile. In serie A, invece, il Napoli deve solo preoccuparsi di gestire i suoi 12 punti di vantaggio sulla Roma e sul quinto posto, che valgono il lasciapassare per la prossima edizione della Champions: traguardo peraltro vitale per il presidente De Laurentiis e per la solidità economica del club.

Ancelotti non può mollare del tutto la presa campionato, insomma. Per questo non ci sono assenze illustri nella lista dei convocati per la trasferta con il Sassuolo, per cui sono stati comunque precettati tutti i disponibili (out solo l’infortunato Albiol e Meret, squalificato). Ma è altrettanto ovvio che in campo andrà una formazione rivoluzionata, con tanti titolari a riposo in vista della successiva sfida con il Salisburgo. Cambierà sicuramente il portiere, con il ritorno tra i pali di Ospina. Nuovi rispetto all’Europa League pure gli esterni difensivi, con Malcuit e Ghoulam in campo dal primo minuto. Staffetta in mezzo al reparto arretrato al fianco di Koulibaly tra Luperto e Chiriches,  entrambi da testare in vista di giovedì. Tutto nuovo pure il centrocampo, con Diawara regista e Ounas e Verdi sulle fasce. Spazio infine in attacco al tandem composto da Insigne e Mertens. Il Napoli non potrà snobbare l’impegno, pure per onorare i 5 mila tifosi che lo seguiranno al Mapei Stadium. Non è certo un allenamento.