Nuoto, Milano: Pellegrini vince i 200. Bene Quadarella e super Fangio


MILANO – Federica Pellegrini non delude e fa sua la gara del cuore, i 200 stile, alla nona edizione del Trofeo “Città di Milano”. Davanti agli occhi dell’ospite d’onore Mara Maionchi, sua compagna di viaggio a ‘Italian’s Got Talent’, la Pellegrini ferma il cronometro su 1’57″18. “Sono molto ma molto contenta – le parole a caldo della Pellegrini -, erano quasi due anni che mancavo da questa distanza, da quel Mondiale vinto nel 2017, e sono davvero soddisfatta. E’ stato un buon duecento ma non so ancora se è il caso di portarli ai Mondiali in Corea. Devo ancora decidere”. La Pellegrini è serena: “Veniamo da cinque settimane di collegiale negli Stati Uniti e sono in pieno carico. E’ una buona base di partenza”.

Nei 200 farfalla successo della fuoriclasse ungherese Katinka Hosszu. The Iron Lady – ottantasette medaglie tra olimpiadi, mondiali ed europei – tocca in 2’09″09. La campionessa magiara poi concede il bis nei 200 dorso chiusi in 2’12″48. Duello tra stelle nei 200 farfalla maschili con Laszlo Cseh e Chad Le Clos a detter legge. Vince la leggenda in ungherese in 1’56″06 contro l’1’57″23 del sudafricano allenato da Andrea Di Nino.


Nuoto, Milano: Pellegrini vince i 200. Bene Quadarella e super Fangio

Simona Quadarella

Nei 200 stile libero maschili la sorpresa è Stefano Ball. Il 25enne emiliano tocca in 1’49″56 (54″30), seconda prestazione personale di sempre dietro all’1’49″09 siglato ai campionati italiani di categoria a Roma lo scorso agosto. La regina del mezzofondo europeo Simona Quadarella si conferma negli 800 e nei 1500 stile libero. La 20enne di Roma – oro continentale nei 400, 800 e 1500 stile a Glasgow 2018 e bronzo iridato nei 1500 a Budapest 2017 – nuota rispettivamente in 8’35″10 e in 16’06″91, dimostrando già una confortante condizione atletica. “Alla fine non ne avevo più ma era necessario fare questo test anche nella distanza più lunga – sottolinea Quadarella, preparata da Christian Minotti – Sono soddisfatta delle sensazioni in acqua. Mi aspetta una stagione importante ma per scaramanzia preferisco non dire nulla sulle aspettative e sugli obiettivi”.

Nei 200 dorso vittoria di Luca Mencarini. Il 23enne di Tarquini chiude in 1’58″71 per un ritorno ad alti livelli. Nei 200 rana successi di Luca Pizzini e di una super Francesca Fangio. Il 29enne veneto, doppio bronzo europeo a Londra 2016 e Glasgow 2018 – si impone in 2’14″32. La 23enne livornese vola in 2’25″67 record della manifestazione (prec. 2’28″20) e primato personale che cancella il 2’26″40 nuotato l’1 luglio 2018 al Sette Colli, proiettandola dall’ottavo al terzo posto tra le performer italiane.

Il meeting  darà spazio anche all’iniziativa della Federazione Italiana Nuoto give#tutticonmanuel, dedicata a Manuel Bortuzzo ferito in un vile agguato sabato 2 febbraio nel quartiere Axa di Roma. Durante le tre giornate verrà effettuata una raccolta fondi e la società organizzatrice verserà quanto raccolto tramite bonifico. Gabriele Detti, assente nella prima giornata di gare a causa di un lieve attacco influenzale, manda un messaggio a Bortuzzo. “Manuel è qui con noi a Milano e continuerà a esserci nei prossimi giorni – spiega il bronzo olimpico e iridato e campione europeo – So che si sta allenando parecchio per tornare tra noi e lo aspettiamo a braccia aperte”.