Rai 3, palinsesto Autunno 2019: novità e conferme


La rete di Stefano Coletta conferma in toto il daytime e propone qualche novità in access e in prime time: la parola d’ordine resta ‘racconto’.

Filippo Timi in prime time con Skianto, Pino Strabioli in una doppia prima serata In…arte, Augias lascia Quante Storie per dedicarsi al prime time, Un giorno in Pretura arriva anche in access prime time, Raffaella Carrà con la seconda stagione di A raccontare comincia tu, Serena Dandini con Assemblea Generale, la nascita di Io scrivo e il ritorno de Le Ragazze, la Sciarelli voce narrante di Dottori in Corsia, la Leosini con due nuove puntate di Storie Maledette sono alcune delle novità e delle conferme dei palinsesti Autunno – Inverno 2019/2020 di Rai 3, unica delle tre generaliste a guardare già – e ad annunciare – programmi al via nel 2020. E’ anche l’unico, però, a essere poco generoso in termini di date di kickoff.

Raccontare, con ogni mezzo necessario” è il claim della prossima stagione tv di Rai 3, che rivendica la sua natura “identitaria e connotata, dove lo spettatore si sente parte di una comunità”: e non ha torto.

“Rai3 esprime l’essenza del servizio pubblico, spinge sull’acceleratore del concetto di tv generalista allontanandosi dall’idea di una televisione on demand: ogni programma sembra integrarsi con gli altri nella costruzione di un flusso che la rende riconoscibile sempre. Non la ricerca, quindi, del singolo programma di successo, ma l’utilizzo di tutti i generi per la creazione di uno storytelling capace di passaggi narrativi dal personale al sociale, in grado di accogliere anche le irruzioni inconsapevoli della Storia in generi e prodotti che sembrano dire altro. Un tessuto di relazioni e scambi tra piccole storie e grandi avvenimenti, attraverso documentari, grandi inchieste, factual, intrattenimento e approfondimento per raccontare la complessità dei nostri tempi”

si legge nella presentazione. Direi perfettamente centrata.

In quest’ottica va vista anche la sostanziale conferma in blocco del palinsesto, che non manca, però, di regalare qualche chicca, come il ritorno di Filippo Timi in uno show, anni dopo l’esperimento di Ta…da.

Ma procediamo con ordine.

DAYTIME e PRESERALE 

Feriale

  • Agorà, dalle 8.00 con Serena Bortone, per il terzo anno alla conduzione;
  • Mi Manda Raitre, dalle 10.00 con Salvo Sottile;
  • Tutta Salute, dalle 11.00 con Michele Mirabella, Pier Luigi Spada e Carlotta Mantovan;
  • Quante Storie, dalle 12:45 con Giorgio Zanchini al posto di  Corrado Augias;
  • Passato e Presente, alle 13:15 con Paolo Mieli;
  • Geo, con Sveva Sagramola ed Emanuele Biggi.

Nel weekend:

  • Tv Talk, il sabato alle 15.00 con Massimo Bernardini;
  • Per un pugno di libri, da gennaio 2020 con Geppi Cucciari e Piero Dorfles;
  • Provincia Capitale, la domenica, con  Edoardo Camurri;
  • Il Posto Giusto con Federico Ruffo;
  •  ½ h in più, dalle 14.30 alle 15.55, con Lucia Annunziata: programma ancora più esteso per dar spazio alla politica estera;
  • Kilimangiaro con Camila Raznovich.

ACCESS PRIME TIME

Feriale

  • Boez – a piede libero, dal 20 settembre:  è una docuserie firmata Rai Fiction che racconta il viaggio a piedi di sei ragazzi, poco più che adolescenti e con trascorsi devianti, lungo la Via Francigena del Sud: da Roma fino alla punta estrema della Puglia. Quaranta tappe per circa 800 km che impegneranno i protagonisti fisicamente ed emotivamente. Un progetto educativo sperimentale, già avviato con successo in Belgio, Francia, Germania e Spagna, come misura di esecuzione penale esterna.
  • Storie minime:  persone comuni che mostrano cos’è la vita attraverso le loro esperienze e che in 4′ raccontano l’esperienza che li ha più segnati.
  • That’s amore – Storie di uomini e altri animali: l’obiettivo del programma è raccontare il rapporto speciale che si instaura tra l’uomo e il suo animale con un taglio fortemente emozionale.
  • Non ho l’età, nuova serie;
  • Nuovi Eroi, nuova serie dal 2020: altre storie di cittadini che sono stati premiati dal Presidente della Repubblica perché si sono distinti per coraggio, altruismo, impegno sociale.

    Ovviamente ad aprire la fascia c’è Blob e a chiuderla Un Posto al Sole.

Nel fine settimana:

  • Le parole della settimana, il sabato dalle 20.25 con Massimo Gramellini;
  • Grazie dei Fiori, la domenica, con Pino Strabioli e Gino Castaldo: il programma, nato come un “aspettando Sanremo”, è diventato un film sulla trasformazione del paese;
  • Un giorno in Pretura, la domenica al termine del ciclo di Grazie dei Fiori: il legal-thriller più longevo della tv italiana sbarca in prime time;
  • Grande Amore, dal 2020, con Carla Signoris: obiettivo della seconda serie è quello di portare la mitopoietica dell’amore anche nel presente, parlando di amori noti, vissuti da personaggi di chiara fama che ci racconteranno in prima persona qual è stato l’ostacolo affrontato e il perché non fu superabile.

PRIME TIME

  • Lunedì (“Più inchieste per tutti“): Indovina chi viene a cena (7 puntate), di Sabrina Giannini, PresaDiretta (7 puntate) di Riccardo Iacona e Report (10 puntate) di Sigfrido Ranucci rinnovano la staffetta del lunedì sera.
  • Martedì (“Capire, informare“): #cartabianca con Bianca Berlinguer.
  • Mercoledì (“Ascoltare, risolvere”): Chi l’ha visto? con Federica Sciarelli.
  • Giovedì (“Divertire, riflettere”): A Raccontare Comincia tu, con Raffaella Carrà (4 puntate); Assemblea Generale con Serena Dandini in un progetto del tutto inedito, nel quale vedremo sfilare nuovi talenti comici e dove la satira è spunto per riflettere sull’attualità; Skianto, con Filippo Timi per due giovedì nel 2020:  un “one man show” in cui Timi accompagna il pubblico in un viaggio alla scoperta di un mondo di mezzo, dove si incontrano punti di vista diversi. Il giovedì è anche il giorno dei film internazionali.
  • Venerdì (“Il cinema italiano”): tra i titoli del ciclo “Così italiani” Tutto quello che vuoi di Francesco Bruno, Sei mai stata sulla luna? di Paolo Genovese, Mister felicità di Alessandro Siani, Il colore nascosto delle cose, di Silvio Soldini con Adriano Giannini e Valeria Golino, Cuori Puri di Roberto De Paolis.
  • Sabato (“Il tempo, lo spazio”): a inizio stagione Io Scrivo, di Matilde D’Errico che racconta la vita di 14 donne impegnate nella cura di un cancro al seno e che frequentano, parallelamente, un laboratorio di scrittura, e Le Ragazze, con Gloria Guida,che tra le tante storie di quest’anno racconta quelle di Susanna Camusso, Emma Marcegaglia, Rosanna Vaudetti, Marisa Laurito e  Michela Murgia. Nella seconda parte della stagione spazio a Città segrete di Corrado Augias (che racconta tra le altre Mosca, Vienna, Venezia) e  Sapiens di Mario Tozzi.

SECONDA SERATA

  • Dottori in Corsia, la domenica, con Federica Sciarelli voce narrante delle storie dell’ospedale Bambino Gesù di Roma.
  • Il volto delle parole, con Alessio Boni: un film documentario che ripercorre la storia dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani  e mescola divulgazione e fiction con Alessio Boni nei panni di un agente Treccani con una missione speciale: trasmettere il sapere attraverso un simbolico viaggio nel tempo.
  • La Mia Passione, domenica dal 2020, con Marco Carrara e le sue mmonografie musicali.
  • Prima dell’alba, il lunedì, con Salvo Sottile
  • Che ci faccio qui, il lunedì, con Domenico Iannacone che si sposta dall’access prime time alla seconda serata.

    Lessico civile, il lunedì dal 2020 con Massimo Recalcati: quali sono i meccanismi che generano odio, fanatismo, invidia si domanda

    Illuminate, il giovedì, con quattro nuovi docufilm su quattro donne italiane straordinarie come Oriana Fallaci, Laura Biagiotti, Marisa

    Bellisario, Virna Lisi interpretate da Sabrina Impacciatore, Serena Rossi, Violante Placido, Bianca Guaccero.
  • Hic sunt leones, giovedì dal 2020, Stefano Ricci e Gianni Forte girano l’Italia per raccontare le gesta di piccoli eroi quotidiani, singoli che si oppongono a una i questi singoli che formano un popolo che oppone resistenza a una letargia diffusa.
  • Decimati, venerdì 27 settembre, documentario che nasce come progetto no-profit in collaborazione con il giornale online HuffPost, con partner televisivi e un gruppo di comunicatori: il francescano Padre Enzo Fortunato va Iraq percorrendo all’inverso la rotta fatta da migliaia di cristiani cacciati dalle loro case dalle truppe dell’Isis nell’agosto del 2014. Il documentario sarà ceduto al Monastero di Assisi per una campagna di informazione, di presa di coscienza e di condivisione. Cristiana.
  • Grande Storia Doc, il venerdì con Paolo Mieli, per cinque documentari per raccontare alcuni momenti significativi del Novecento italiano.
  • Disonora il padre di Dina Lauricella, il venerdì: un racconto antropologico della mafia calabrese attraverso le storie di 200 donne uccise dai propri genitori di cui, nel rispetto e nel culto del codice d’onore, nessuno parla. Sono donne figlie di ‘Ndrangheta minacciate, percosse, accoltellate, sparate o soppresse con l’acido dai propri padri, per non essere state fedeli ai loro mariti o per aver tentato di uscire da quel perverso dedalo criminale.
  • Commissari – sulle tracce del male, 12 nuove puntate con Pino Rinaldi.

EVENTI SPECIALI

  • La caduta del muro, venerdì 8 novembre: serata evento con un docufilm targato Rai Cinema introdotto da Ezio Mauro che racconta, a trent’anni dalla sua caduta, cosa è stato il Muro di Berlino per l’Europa e il mondo intero. Mauro torna sui luoghi che hanno segnato quei 28 anni, dal 13 agosto 1961 al 9 novembre 1989, che hanno separato una capitale e un continente.
  • Che storia è la musica, con Ezio Bosso: nel periodo delle feste natalizie nuova serata evento questa volta dedicata al Natale.

 

 

 

 



http://www.tvblog.it/rss2.xml

Cabine Armadio Componibili

www.lorodipulcinellabolzano.it