Real Madrid, Zinedine Zidane torna in panchina


MADRID – Via Solari, torna in panchina Zinedine Zidane: è il ribaltone che si profila al Real Madrid. I media spagnoli, da Marca ad As, sono concordi sulla scelta che il presidente Florentino Perez annuncerà nel tardo pomeriggio: l’esonero dell’attuale tecnico e il ritorno di Zizou, vincitore delle ultime tre Champions.

Florentino Perez avrebbe incontrato il consiglio di amministrazione, decidendo di dare il benservito al tecnico argentino all’indomani della vittoria in campionato con il Valladolid, magra consolazione dopo la cocente eliminazione dalla Champions League. Solari avrebbe già salutato lo spogliatoio, mentre Zidane, al rientro dopo le dimissioni annunciate a sorpresa nove mesi fa, dovrebbe guidare mercoledì il primo allenamento e, quel che conta di più, per il futuro avrebbe carta bianca per programmare la rivoluzione.

E’ durata poco la parentesi di Solari, il tecnico prelevato dalla squadra B del Real e catapultato sul palcoscenico principale dopo la breve avventura di Julen Lopetegui che durante i mondiali era stato mandato via dalla nazionale proprio perché aveva annunciato l’ingaggio da parte del club madrileno. Ma Lopetegui non ha ottenuto i risultati sperati e dopo 4 mesi ha dovuto lasciare la panchina del Bernabeu lasciando uno spogliatoio in subbuglio e rsultati di campo non esaltanti.

Solari non è riuscito ad invertire la tendenza con molti campioni scontenti e una situazione di campo non ai livelli del Real: 12 punti dal Barcellona in testa alla LIga, fuori dalla Coppa del Re per mano di Messi e compagni e soprattuto fuori dalla Champions grazie agli indiavolati baby dell’Ajax. Troppo per il focoso Florentino che alla fine ha deciso di riaffidarsi all’icona Zinedine Zidane.