Sci di fondo. Pellegrino chiude in bellezza: secondo nella sprint di Quebec City


QUEBEC CITY – Chiusura in bellezza per Federico Pellegrino, che nell’ultima sprint stagionale a Quebec City, in Canada, si arrende solo al solito Johannes Klaebo per 1″10 e conquista un ottimo secondo posto. Terzo posto per un altro norvegese, Sindre Bjornestad Skar. Pellegrino era l’unico italiano in finale visto che Federico De Fabiani ha mancato l’accesso tra i trenta, classificandosi 32^ a 1″18 dalla qualificazione, mentre Maicol Rastelli e Giandomenico Salvadori sono arrivati rispettivamente 54° e 77°.

Sull’impegnativa pista di Quebec City, piena di salite durissime nella parte iniziale del tracciato e resa ancora più dura dalle difficili condizioni atmosferiche, l’azzurro sale sul podio nell’ultima sprint in tecnica libera di Coppa del mondo, chiudendo alle spalle del re Johannes Klaebo, praticamente imbattibile in questa stagione. L’azzurro, qualificato con il secondo tempo, è riuscito a precederlo in semifinale dove entrambi si erano ormai assicurati i primi due posti, poi in finale ha lottato alla grande mettendosi in scia del norvegese e non è riuscito a scavalcarlo, arrivando a 1″10 di distanza dal rivale. Sul podio anche Skar che precede al fotofinish Alexander Bolshunov e fa un favore al compagno di squadra Klaebo, che in Coppa del mondo guadagna così dieci punti portandosi a +24 in classifica, forse non abbastanza visto che il programma di Quebec City si chiuderà con due distance, favorevoli al russo. Pellegrino centra così il podio numero sei in questa Coppa del mondo, il 26esimo in carriera, e chiude con il secondo posto nella classifica di specialità, dove Klaebo si era già aggiudicato il primato.
 


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica