Spal, Semplici: ”Coraggio e niente tensione, siamo padroni del nostro futuro”


FERRARA – “Siamo padroni del nostro destino, lo scorso anno eravamo in una situazione più difficile”. E’ il messaggio di Leonardo Semplici alla sua Spal, alla vigilia della delicata sfida al “Paolo Mazza” contro la Roma.

“ALL’ANDATA VITTORIA STORICA” – Semplici spera di bissare la grande vittoria dell’andata allo stadio Olimpico: “All’andata è stata una vittoria storica ma dal punto di vista del gioco non fu certo tra le migliori. Da parte nostra dovrà esserci grande intensità, a San Siro contro l’Inter per oltre un’ora siamo stati in campo in una certa maniera ma non siamo stati capaci poi di reagire come potevamo e dovevamo”. Il tecnico spallino cerca di scacciare la negatività: “Il fatto di aver sempre avuto una classifica con un po’ di margine sulla salvezza deve far capire che la squadra ha sempre cercato di mantenere un certo tipo di livello. Chiaro che di qui alla fine bisognerà cercare di far punti contro qualsiasi avversario”.

TORNA LAZZARI – Squalificato Valoti, ma c’è un’ottima notizia per Semplici: il ritorno di Manuel Lazzari. “Il ragazzo sta discretamente, non è al top perché gli ultimi infortuni lo hanno condizionato – spiega Semplici – tutti conosciamo il suo valore e il suo apporto, è a disposizione e vedremo come utilizzarlo”. In difesa ritorna Cionek che ha scontato il turno di squalifica, completeranno il reparto Bonifazi e Felipe con Vicari ancora in panchina (è l’unico ex della gara avendo militato nel settore giovanile della Roma dal 2008 al 2011). A centrocampo probabile l’impiego dell’ex laziale Murgia dal primo minuto accanto a Kurtic e Missirolii. In attacco a fare da spalla a Petagna ballottaggio tra Paloschi e Floccari con il primo favorito.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica