Stumptown con Cobie Smulders su Fox dal 20 novembre


Jake Johnson, Michael Ealy e Camryn Manheim affiancano Cobie Smulders in questa nuova serie tv Fox in partenza il 19 novembre

Una nuova serie tv è pronta a sbarcare in Italia. Da oggi, mercoledì 20 novembre, su Fox (canale 112 di Sky) e in streaming su Now Tv arriva Stumptown, prima serie tv della nuova stagione della tv generalista americana, prodotta da ABC Disney di cui ormai fanno parte i canali italiani di Fox.

Protagonista della serie è Dex Parios interpretata da Cobie Smulders che in questo ruolo fonde le sue esperienze precedenti dando vita a un personaggio in cui si può ritrovare l’ironia di Robin Scherbatsky di How I Met Your Mother e la forza di Maria Hill del mondo della Marvel.

Ispirata a un omonimo fumetto, Stumptown racconta la storia di Dex (Smulders), veterana dell’esercito, che fatica ad abituarsi alla vita civile e si improvvisa detective a Portland in Oregon per mantenere il fratello affetto da sindrome di down e pagare i suoi debiti di gioco. La vita di Dex Parios è caotica e instabile, i suoi metodi sono tutto l’opposto di quelli che vengono insegnati nelle scuole di polizia e forse per questo sono efficaci, finendo così per non essere amata dalle forze dell’ordine ma per diventare anche il bersaglio dei peggiori criminali in circolazione in città.

Su questa struttura si inserisce un classico procedurale investigativo con casi da risolvere ogni puntata, il tutto mentre la donna prova a rimettere in ordine la sua vita, potendo contare sull’affetto del fratello e sull’amicizia con un sarcastico barista interpretato da Jake Johnson, reduce da New Girl, dove “curiosamente” anche lì lavorava dietro un bancone. Il cast è completato da altri due veterani del mondo della serialità come Michael Ealy visto in Secrets and Lies e Camryn Manheim (Ghost Whisperer, The Practice).

La forza di questa nuova serie è tutta nella sua protagonista un personaggio che assomiglia quasi a una versione per famiglie di Jessica Jones senza super poteri e senza parolacce. Stumptown è un intrattenimento leggero e divertente, destinato agli appassionati dei tanti crime in circolazione in cerca però anche di elementi ulteriori come l’azione, a tratti anche esagerata con scene che ricordano il mondo dei fumetti, e un tocco più emozionale per il rapporto tra i vari personaggi. La serie rientra in un genere di serialità ben preciso, generalista, broadcaster, per tutta la famiglia, che può o meno piacere, ma che restando in questo suo genere, risulta ben fatto.

Il consiglio è consumarlo a piccole dose settimanali per evitare la stanchezza della ripetitività. La serie è stata accolta bene negli Stati Uniti, soprattutto risulta molto vista nei giorni successivi alla messa in onda, on demand e in streaming al punto che è una delle ragioni per cui ABC, il canale che la trasmette, ha deciso di abbandonare i dati quotidiani degli ascolti a favore di un’analisi più complessiva e multi dispositivo dei propri prodotti. Un po’ come se Canale 5 decidesse di inserire i dati delle visualizzazioni in streaming prima di valutare un rinnovo o meno di una fiction.



http://www.tvblog.it/rss2.xml

Cabine Armadio Componibili

www.lorodipulcinellabolzano.it