Tennis, Acapulco: esordio ok per Nadal. Federer ai quarti a Dubai


ACAPULCO – Tornato in gara a un mese di distanza dalla finale persa con Djokovic all’Australian Open, il n. 2 del mondo Rafael Nadal ha avuto un esordio tranquillo nel torneo di Acapulco che si gioca sui campi in cemento ed è dotato di un montepremi di 1 milione e 780mila dollari. Lo spagnolo ha battuto il tedesco Mischa Zverev (numero 76 del ranking mondiale) col punteggio di 6-3, 6-3, commettendo soltanto 14 errori non forzati a fronte di 25 vincenti in un match durato 1 ora e 20 minuti.

Il maiorchino ha piazzato il break già al quarto gioco (3-1), mettendo spesso sotto pressione con la risposta l’avversario, poi nel secondo set è cresciuto alla distanza aggiudicandosi gli ultimi quattro giochi, per chiudere il discorso con un passante di rovescio. “Non è stato un match fantastico come livello di gioco, ma contava vincere, non importa tanto in che modo”, ha commentato Nadal.

È finita al primo turno, invece, l’avventura di Andreas Seppi al torneo messicano. Il 35enne tennista altoatesino, attualmente numero 49 della classifica mondiale, è stato infatti battuto e eliminato dal 23enne australiano Nick Kyrgios (n. 72 del ranking) con il punteggio di 6-3 7-5. Kyrgios si è confermato bestia nera per l’azzurro, visto che l’ha battuto in tre dei quattro incontri nei quali i due tennisti si sono affrontati. Ora Kyrgios se la vedrà proprio contro Nadal.

DUBAI, FEDERER AI QUARTI – Roger Federer si è qualificato per i quarti del Dubai Duty Free Tennis Championships, ricco torneo ATP 500 dotato di un montepremi di 2.736.845 dollari in corso sul cemento della metropoli degli Emirati Arabi Uniti. Il 37enne fuoriclasse di Basilea, sceso al numero 7 Atp e seconda testa di serie – già 8 volte vincitore a Dubai (2003-2005, 2007, 2012, 2014-2016), ha battuto lo spagnolo Fernando Verdasco, numero 32 Atp, in tre set con il punteggio di 6-3, 3-6, 6-3. Nel prossimo turno Federer affronterà l’ungherese Fucsovics. La giornata si è aperta con una grande sorpresa, protagonista il polacco Hubert Hurkacz, numero 77 Atp, che ha eliminato con il punteggio di 7-5, 5-7, 6-2, in due ore di gioco, il giapponese Kei Nishikori, numero 6 del ranking mondiale e primo favorito del seeding.