Tg2 contro Fabio Fazio per l’intervista a Macron durante Che tempo che fa


Il notiziario diretto da Sangiuliano trasmette un servizio contro il conduttore del programma di Rai 1

Arriva il carico da 90 per Fabio Fazio. Stavolta, dopo i prevedibili fulmini politici di questo e quel partito su Twitter, il conduttore colleziona un’altra polemica per l’intervista riservata al Presidente francese Emmanuel Macron nella puntata di Che tempo che fa trasmessa ieri su Rai 1. Il Tg2 nell’edizione delle 13 andata in onda oggi dedica un servizio all’intervento già criticato dal giornalista Marco Mazzocchi.

A firmarlo è la voce di Milena Pagliaro che esamina passo passo le fasi salienti di quella che è una prova di ricucitura dei rapporti tra Francia e Italia, certamente non idilliaci negli ultimi tempi a livello diplomatico. Il servizio evidenzia – con una buona dose di perplessità – l’obiettivo di Macron: scegliere un palcoscenico ampio come la prima serata di Rai 1 per parlare direttamente con gli Italiani e commentare le divisioni che hanno portato al raffreddamento dei rapporti tra i due paesi.

Fazio – che dice di essersi pagato il viaggio da solo – annuisce, non incalza” sottolinea la giornalista, quasi come a ribadire il non voler stimolare o approfondire certe tematiche che potevano sviscerare eventuali affermazioni interessanti. Per questo, il servizio non si ferma solo al riassunto dell’intervista, va oltre e lancia la stoccata confrontando il ruolo di Fazio a quello di due grandi nomi del giornalismo italiano d’antan:

E a noi tornano in mente le interviste ai capi di stato, quelle vere – dice la giornalista – per sintesi distinti e distanti. Oriana Fallaci al cospetto dell’Ayatollah Khomeini e Gianni Mina, 6 ore di fila di domande a Fidel Castro.

Una lecita domanda nasce spontanea: con questo servizio il telegiornale di Gennaro Sangiuliano avrà espresso una semplice critica giornalistica o il vento della politica interna ha voluto far sentire la sua presenza?



http://www.tvblog.it/rss2.xml