The Voice Of Italy, autore contro il Grande Fratello 16: “Siete pietosi”


Guerra aperta su Twitter fra le due trasmissioni, che ospitano la coppia scoppiata di Morgan e l’ex Jessica Mazzoli

The Voice of Italy non è ancora cominciato, ma la guerra con il Grande Fratello 16 è già apertissima: nonostante la battaglia non si consumerà mai su un campo comune – il talent di Rai 2 andrà in onda di martedì -, nelle fila delle due trasmissioni sono schierati due protagonisti della cronaca rosa, divisi ormai nella vita e da una manciata di canali televisivi: ci riferiamo a Jessica Mazzoli e Morgan, rispettivamente madre e padre della piccola Lara, conosciutisi nell’edizione di X Factor del 2011.

Così, se fra i due fu galeotto il talent show di Simon Cowell, ora ci penseranno altri due programmi di successo ad alimentare le polemiche che li vedono al centro dei settimanali di gossip per le loro dichiarazioni pubbliche sul loro rapporto con la figlia. Jessica Mazzoli, concorrente della nuova edizione del reality di Canale 5, è stata infatti accolta nella casa di Cinecittà con alcuni titoli di giornale che hanno ripreso le parole pronunciate dal cantautore dei Bluvertigo nell’intervista a Live – Non è la d’Urso, nella quale ha sostenuto che l’ex-compagna gli impedisce di crescere la piccola Lara. A tali affermazioni la donna ha replicato duramente, affermando la necessità che il cantante, interessato solo al denaro e non all’unione famigliare, inizi un percorso psicologico riabilitativo genitoriale.

Chissà se Castoldi risponderà mai alle nuove provocazioni. Nel frattempo, a prendere parola su Twitter, è stato Cesare Vodani, autore del talent show in partenza su Rai 2 che vedrà Morgan su una delle poltrone rotanti dei coach. E non ci è andato mica leggero, tanto da considerare quasi un passo falso quello di portare nel famoso reality l’ex-compagna del cantante, che potrebbe fargli brutta pubblicità. In soldoni: passi a Live, programma che batte il ferro sull’attualità, ma il Grande Fratello?

A segnalare il grido di sventura il giornalista Giuseppe Candela, al quale l’autore ha replicato che ogni giudizio è frutto della libertà di pensiero che ognuno possiede, soprattutto sui social. Di tutta risposta, Candela ha ribadito che, a libertà di espressione, corrisponde libertà di segnalare opinione.





http://www.tvblog.it/rss2.xml