Torino, Mazzarri: “Chievo insidioso, ma a primavera voliamo”


TORINO – Caccia all’Europa che conta. Domani all’ora di pranzo il Toro va all’assalto dell’ultima della classe Chievo con l’obiettivo di dar continuità ad un periodo estremamente positivo: i granata non perdono da metà gennaio in trasferta contro i giallorossi, da allora hanno messo assieme tre vittorie e due pareggi senza incassare alcun gol.

Walter Mazzarri, quali saranno le insidie di domani?
“Il Chievo è pericoloso da quando è arrivato Di Carlo. Se l’è giocata con tutte, anche se non ha ottenuto quanto avrebbe meritato. I gialloblù hanno avuto vicissitudini, ma adesso sono completamente diversi rispetto all’inizio della stagione”.
Cosa pensa del suo collega Di Carlo?
“E’ un allenatore che mi piace e mi immedesimo nella sua situazione. Di Carlo è un guerriero che dà coraggio a tutti; un ragazzo concreto, una persona in gamba. Gli auguro il meglio, ma dalla prossima settimana”.
Come sta il Torino dal punto di vista fisico?
“Le mie squadre in primavera migliorano sempre. E numericamente siamo giusti per sfruttare la freschezza di chi finora ha giocato un po’ meno”.
Oggi ci sarà uno stadio pieno?
“E’ una soddisfazione in più: spero ci aiutino tutti perché dobbiamo portarla a casa con tutte le nostre forze”.
Nel Toro manca un bomber ma segnano tutti. Quando si sbloccherà Belotti?
“Sotto l’aspetto del gioco il capitano sta vivendo un grande momento. Trascina la squadra da vero capitano”.
Che scelte farà a livello di formazione?
“Io penso alla squadra più che ai singoli. Quando la squadra vince e fa tutti bene è giusto che siano tutti riconfermati. Ovvio però che se in settimana vedo i ragazzi fare i lavativi allora cambio”.
Ci sono risposte differenti rispetto al passato?
“Le lezioni del passato ci sono servite. Noi ci siamo guardati in faccia e i ragazzi hanno la convinzione di aver fatto il salto di qualità. Senza dimenticare che già il pareggiare a Napoli e battere l’Atalanta rappresenta un salto di qualità”.
Il salto di qualità sarà rimanere lassù fino a maggio?
“L’appetito vien mangiando e noi vogliamo continuare a migliorarci. Dobbiamo porci l’obiettivo di vincere tutte le partite contro le squadre che sono sotto di noi”.