“Torno a parlar di case, per una favola che diventi realtà”


Comincia questa sera su Sky Uno il nuovo programma di Paola Marella ‘Un Sogno In Affitto’. L’abbiamo intervistata a poche ore dal debutto, ed ecco cosa ci ha raccontato.

Un nuovo programma in partenza questa sera, martedì 9 luglio, su Sky Uno e Now TV, e soprattutto una favola che diventa realtà: quella di Paola Marella, esperta immobiliare che già avevamo conosciuto in programmi che sempre l’avevano resa protagonista per le sue spiccate conoscenze nel settore e che questa volta approderà su Sky in compagnia di sei ospiti famosi – e delle loro famiglie – per aiutarli nella fatidica scelta della dimora perfetta.

Si intitola Un Sogno In Affitto il nuovo format Sky che partirà questa sera, e poi ogni martedì in prima serata su Sky Uno oltre che on demand, in mobilità su Sky Go e in streaming su NOW TV, nel quale Paola Marella la farà assolutamente da protagonista. L’abbiamo intervistata per chiederle soprattutto quali emozioni caratterizzino (dopo Cielo) l’attesa del debutto su Sky, ed ecco cosa ci ha raccontato.

 

Anzitutto, che Paola Marella vedremo in Un Sogno In Affitto?

Sicuramente una Paola molto felice di essere tornata a parlare di case, che oltre ad essere la mia specialità è soprattutto la cosa che mi piace fare di più. All’interno del programma però non parleremo soltanto di mercato immobiliare. Avremo sei ospiti che si susseguiranno di puntata in puntata, e anche per questo ci saranno tanti momenti esilaranti precisamente dedicati a loro.

Come ti sei trovata con il cast di celebrità nel programma?

Sono state tutte persone splendide, veramente speciali. Lo dico con molta sincerità: mi sono trovata benissimo. La differenza che ho riscontrato stavolta rispetto ad altri format che avevo già condotto in passato è stata proprio questa: lavorare con personaggi dello spettacolo già abituati alle telecamere ti permette una libertà che talvolta fai fatica a rintracciare con altri ospiti. Da Massimiliano Rosolino a Gigi e Ross, Costantino della Gherardesca ma anche Francesco Pannofino, Sergio Friscia e tutti gli altri – sono stati loro la vera favola di questo programma. Essendo abituati alle telecamere ed essendo quasi tutti comici, hanno tirato fuori una gag dopo l’altra e registrare insieme è stato veramente bellissimo.

Qual è però la vera mission del format?

La mission dei miei ospiti è quella di trovare una lussuosa dimora in una splendida località italiana dove passare le vacanze. Devo ammettere che anche io stessa non mi aspettavo che esistesse un mercato così importante e ben organizzato che coinvolgesse le case di lusso, al momento. La nuova moda, praticamente, è quella di affittare una villa in gruppo, con la famiglia o con gli amici, dove tu possa sentirti a casa ma con tutti i comfort e i servizi di un hotel 5 stelle, personale compreso. Con Un Sogno In Affitto mi sono accorta che ci siano moltissime agenzie davvero preparate e specializzate in questi affitti luxury, soprattutto rivolte ai turisti stranieri che danno man forte a questo trend da tempo.

Le case che vedremo nel programma sono state selezionate anche da te?

In realtà no, la produzione ha fatto tutto in corsa. Io non ho selezionato le ville ma mi sono limitata a dare qualche suggerimento. Il programma però, in fase di pre-produzione, si è affidato proprio a queste preparatissime agenzie immobiliari che, specializzate nell’affitto di case di lusso, ci hanno aiutato egregiamente. Vedremo dimore bellissime in angoli magici della nostra Italia. Il vero peccato è sapere che gli stranieri questi angoli di paradiso li conoscano benissimo, mentre noi che siamo nati qui ancora no. Questo dispiace, dovremmo valorizzare molto di più il nostro paradiso.

Ci racconti un aneddoto da ‘dietro le quinte’?

Ce ne sarebbero molti da raccontare, soprattutto perché Un Sogno In Affitto non parlerà soltanto di case ma anche di vita vissuta. Avremo molti spazi ‘liberi’ per raccontarci, dialogherò molto con le sei celebrità che vedremo nel programma. Ci sarà il tempo per una passeggiata, un aperitivo, un… Balletto nel porto, come capitato con Massimiliano Rosolino – e ti lascio solo immaginare come balli io. La cosa straordinaria è che nulla fosse pianificato, è stato tutto molto libero, divertente e naturale, e credo che questo si noterà.

A proposito di ospiti del programma, qual è stato quello più puntiglioso?

Devo dire la verità: sono stati tutti dei veri galantuomini, sono stati tutti adorabili. I più travolgenti sono sicuramente stati Gigi e Ross, e anche per questo avevo inizialmente detto loro: “Andate avanti voi, vedete le case e fatemi sapere”. Ciò che invece mi ha sorpreso, e mi ha fatto anche molto piacere, è notare come nonostante la loro esperienza si siano comunque affidati completamente a me. Questo mi è piaciuto molto: notare la loro semplicità. Pannofino invece mi ha davvero commosso. Lo vedrete nel corso delle puntate, ma con lui è stato tutto bellissimo, per niente costruito.

Come ci si sente a poche ore dal debutto su Sky Uno?

In realtà in trepidante attesa. La produzione del programma non ha voluto che io vedessi le puntate in anteprima, perciò al momento ancora non so come sia stato montato il tutto. So quel che abbiamo registrato, ma non conosco affatto il risultato finale. Lo scoprirò stasera, in diretta insieme a voi. Mi sento come una bambina, e così sarò anche questa sera davanti alla tv, aspettando che finalmente il programma cominci.





http://www.tvblog.it/rss2.xml

Cabine Armadio Componibili

www.lorodipulcinellabolzano.it