tutta la programmazione speciale in tv


A 10 anni dal terremoto, la tv ricorda la terribile notte de L’Aquila, distrutta tra il 5 e il 6 aprile 2009.

A dieci anni dalla scossa che distrusse L’Aquila e i comuni limitrofi, causando 309 morti, le tv italiane ricordano vittime e sopravvissuti, ripercorrendo il lungo sciame sismico iniziato nel dicembre 2008 e raccontando a che punto è la ricostruzione, tra scandali, speranze disattese, inchieste e ritardi.

Procediamo per reti, visto che mai come in questa occasione le tv hanno deciso di essere presenti, non soltanto con i tradizionali spazi dedicati all’approfondimento, ma anche con contenuti originali, prodotti per l’occasione: su tutti spicca la fiction di Marco Risi L’Aquila – Grandi speranze, che arriverà su Rai 1 ‘solo’ il 16 aprile. I prossimi giorni, invece, sono all’insegna di docufilm e documentari, speciali e approfondimenti, molti dei quali ancora da annunciare (il che rende il post in continuo aggiornamento).

Si parte già mercoledì 3 aprile con La7 che propone una puntata speciale di Atlantide dal titolo (non certo originale) “L’Aquila dieci anni dopo” in onda alle 21.25: Andrea Purgatori torna in città per raccontare la notte in cui tutto cambiò, ma anche la situazione attuale del capoluogo, in gran parte ricostruito ma sostanzialmente senza abitanti. Dieci anni sembravano lontanissimi nelle parole di chi nelle ore del disastro sperava di tornare presto a ripopolare una città che rischiava di restare ‘fantasma’: Purgatori torna tra le vie un tempo vivaci di un centro di grande storia e cultura.

L’impegno di La7 non terminerà qui: ci aspettiamo un ritorno di Diego Bianchi a L’Aquila a 10 anni dal sisma con Propaganda Live. Fu tra i primi, e come sempre tra i migliori, a raccontarla e un suo sguardo su questo decennale ci vorrrebbe.

La Zona Rossa – L’Aquila 10 anni dopo su Nove

Venerdì 4 aprile, invece, tocca a Nove (DTT, 9) che alle 21.25 trasmette in prima tv “La zona rossa – L’Aquila, 10 anni dopo“, prodotto da Magnolia (Banijay Group) per Discovery Italia. La collocazione scelta è quella di ‘Nove racconta’, la più adatta per ripercorrere la notte tra il 5 e il 6 aprile 2009 nel racconto dei soccorritori e dei soccorsi, nella concitazione delle ore successive alla scossa delle 3:32, di magnitudo 5,8 sulla scala Richter, che ha devastato la città e i comuni limitrofi. Il punto di vista scelto è proprio quello di chi si trovò a operare nella cosiddetta zona rossa, tra Vigili del Fuoco che si mobilitarono in massa e volontari, tra medici che videro nascere bambini tra le macerie e morirne altri, mentre la caserma della Guardia di Finanza si trasformava in un obitorio. Fedele, poi, alla sua ‘vocazione’ rugbistica, Nove – e il gruppo Discovery – racconta anche la storia dell’Aquila Rugby, che per il suo aiuto alla città è stata insignita dello Spirit of Rugby.

L’Aquila 10 anni dopo sulle reti Rai

Procediamo con un ideale palinsesto degli appuntamenti dedicati nei prossimi giorni. Tanti gli appuntamenti ancora da annunciare nelle programmazioni delle reti Rai.

Venerdì 5 aprile 2019

21.20 – Rai 2 | L’Aquila 3:32 – La generazione dimenticata, docu-film con Lino Guanciale;

23.05 – Rai 3 | La Grande Storia – Terremoti in Italia: in occasione del decennale del sisma dell’Aquila del 2009, uno speciale incentrato sui terremoti più gravi avvenuti in Italia.

Sabato 6 aprile 2019

21.25 – Rai 3 | Sapiens – Il prossimo terremoto: memoria, conoscenza e prevenzione. Mario Tozzi racconta i grandi sismi del passato, tentando di capire se sia possibile prevedere i terremoti.

L’Aquila 10 anni dopo, gli speciali su Sky

Su History (Sky, 407) alle 21.00 di sabato 6 aprile il docufilm originale L’Aquila – Una città italiana, il racconto di una città distrutta dal terremoto del 2009 che cerca di risollevarsi tra speranze e delusioni.

 



http://www.tvblog.it/rss2.xml