Under 21, Italia-Austria 0-0: azzurrini spuntati, li salva Audero


TRIESTE – L’Italia Under 21 non va oltre lo 0-0 nell’amichevole di Trieste contro l’Austria. Gli azzurrini hanno messo in mostra carattere e grinta (e un bel portiere, Audero), ma anche qualche errore di troppo, lamentando la stessa carenza in zona gol che li accomuna alla nazionale maggiore. Anche senza qualche ‘big’ (Mancini, Kean, Zaniolo), si è trattato comunque di un test probante in vista dell’Europeo di giugno dove ci sarà anche l’Austria.

Italia bene solo per mezz’ora

Di Biagio ha proposto il 4-4-2 con Cutrone e Bonazzoli di punta. L’Italia ha divorato il vantaggio dopo appena 2′ con Bonazzoli, ha insistito e ha sfiorato ancora il bersaglio con un colpo di testa di Murgia e ancora con Bonazzoli. Trascorsa la mezz’ora, gli azzurrini si sono improvvisamente spenti e hanno lasciato campo agli avversari. Non ne hanno appofittato Lovric e poi Horvath e Honsak che hanno trovato sulla loro strada un ottimo Audero.

Audero salva la porta azzurra

Nel secondo tempo, i ragazzi di Di Biagio sono tornati a farsi vedere in attacco prima con Bonazzoli, poi con un gran tiro di Locatelli ma l’Austria ha replicato colpo su colpo sfiorando il gol in due occasioni con uno scatenato Horvath. Al 75′ ancora Audero si è reso protagonista salvando un tiro a colpo sicuro di Schmidt, liberato da un avventato retropassaggio di Mandragora. Nel finale l’Italia ha provato a regalare un successo al pubblico triestino ma Valzania all’88 ha mancato di un nulla l’appuntamento con il pallone su un cross di Parigini.

Di Biagio: “Persi troppi palloni in modo ingenuo”

“Abbiamo fatto una buona mezz’ora, poi ci siamo un po’ disuniti – ha riconosciuto Di Biagio a fine partita – abbiamo spesso perso delle palle in modo ingenuo e abbiamo perso un po’ di certezze in una gara in cui soprattutto all’inizio potevamo fare gol. Sono arrivate risposte da parte di qualcuno mentre da altri no. Dobbiamo fare più gol e gestire meglio alcune situazioni durante la gara. I ragazzi a volte hanno fatto delle cose su cui avevamo lavorato, altre volte no, quindi c’è solo da lavorare”. Gli azzurrini sono adesso attesi lunedì a Frosinone per un’amichevole contro la Croazia.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica