Volley, Champions: impresa Civitanova, sbancata Mosca nell’andata dei quarti


MOSCA – La Cucine Lube Civitanova batte la Dinamo Mosca in Russia nella gara di andata dei quarti di finale di Champions League. Allo Sports Palace di Mosca, i biancorossi si sono imposti sui padroni di casa per 3-2 grazie ai parziali di: 25-10, 23-25, 23-25, 25-18, 15-13. Il ritorno è in programma all’Eurosuole Forum di Civitanova giovedì 21 marzo (ore 20.30).

2-2 DOPO I PRIMI QUATTRO SET – La Lube domina il primo set (10-25), grazie soprattutto a Sokolov e Juanoterena (7 punti a testa). Più faticato il secondo parziale, con la Dinamo che riesce ad andare sul 4-9 prima di subire il contro-break italiano grazie all’ottima percentuale offensiva di uno scatenato Juantorena. Un lungo turno al servizio di Stankovic rimette le cose a posto (10-14), ma quando la Lube sembra avviata al 2-0, gli uomini di De Giorgi riescono nuovamente a disfare tutto, e i russi agguantano il pari (25-23). La Lube fa la differenza a muro nel terzo set, ma non riesce a scappare nel punteggio complice un Leal incapace di trovare il proprio ritmo in attacco. Si conclude in volata con la Dinamo che la spunta dopo un’ottima diagonale vincente di Shkulyavichus (25-23). Nel quarto set, Civitanova torna a correre e ottiene quattro punti immediati di vantaggio (6-2). Gli uomini di De Giorgi riescono a forzare la partita al tie-break trainati dagli ace di Simon (18-25).

VITTORIA LUBE AL TIE-BREAK – Il quinto set vive una pausa di diversi minuti per via della difficoltà di chiarire tramite challenge un presunto tocco a muro russo su un attacco di Juantorena. L’arbitro prende la curiosa decisione di ripetere il punto. Alla ripresa dei match la Lube è più reattiva con Sokolov, ma la Dinamo riesce a rientrare in parità fino all’undici pari. A mettere a terra il punto decisivo è il redivivo Leal e Civitanova può festeggiare.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica